Visitare Chernobyl, a 30 anni dal disastro

Visitare Chernobyl, a 30 anni dal disastro, per non dimenticare una delle grandi tragedie della Storia moderna.

Era il 26 aprile 1986, quasi 30 anni fa, e nella centrale nucleare Lenin, costruita ad appena 18 km da Černobyl, era in corso un test definito "di sicurezza", già eseguito altre volte senza problemi di sorta. Questa volta qualcosa andò storto, ci fu una violentissima esplosione e il reattore si scoperchiò dalle protezioni, innescando un vasto incendio. Una nuvola di materiale radioattivo fuoriuscì dal reattore, ricadendo su vaste aree intorno alla centrale, contaminandole. Nubi radioattive raggiunsero anche l'Europa orientale, la Finlandia e la Scandinavia, e con effetti minori anche l'Italia, la Francia, la Germania, la Svizzera, l'Austria e i Balcani. Sembra che parti di queste caddero anche sulla costa orientale del Nord America.

I dati ufficiali contano 65 morti accertati, più di 4.000 casi di tumore della tiroide fra quelli che avevano fra 0 e 18 anni al tempo del disastro; tra questi si registrano 15 morti. Dati non ufficiali, supportati da diverse associazioni non governative come Greenpeace, stimano di fino a 6 milioni di decessi su scala mondiale nel corso di 70 anni, contando tutti i tipi di tumori riconducibili al disastro.

Trentanni sono passati, ma una zona del raggio di 30 chilometri è ancora interdetta. Qui vivono ancora 300 persone che si sono rifiutate di andare altrove, e vivono in un paesaggio dove la foresta si sta riprendendo quello che gli era stato tolto dalla città. Dal 2011 è possibile visitare alcune zone intorno a Černobyl, e chi ci è stato racconta di un'esperienza che lascia tracce profonde.

E poi Prypiat. Estesa, incredibilmente silenziosa (solo insetti, non si sentono animali nè uccellini tra gli alberi). Si passeggia in un clima di abbandono, si respira la morte e lo spavento di chi ha visto stravolgere la propria vita all'improvviso. Massimiliano

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO