Addaura, le grotte preistoriche di Palermo abbandonate all'oblio

Addaura, le grotte preistoriche abbandonate all'oblio in Sicilia: i graffiti come quelli di Lascaux o di Altamira. Chiuse dal 1997.


C'è uno scandalo preistorico in Sicilia. Abbandonate, chiuse e dimenticate da quasi vent'anni: è la sorte delle grotte dell'Adduara, presso Palermo, un sito archeologico unico al mondo ma interdetto al pubblico dal 1997.

Cosa siano le grotte lo spiega l'archeologo Sebastiano Tusa, Sovrintendente del Mare della Regione Siciliana: "L'Addaura è uno dei complessi di cosiddetta arte rupestre fra i più importanti al mondo. Questo ignoto artista del Mesolitico, siamo intorno al diecimila avanti Cristo, ebbe l'interesse di immortalare una scena precisa. Un fatto assolutamente unico nell'arte rupestre preistorica."

La zona delle grotte, ai piedi del versante nord orientale del Monte Pellegrino, è di proprietà della Regione Siciliana. E' stata isolata con una recinzione appunto quasi vent'anni fa per pericolo di cedimenti del costone sovrastante. Caduta massi insomma. Ma nulla è stato fatto e le grotte negli anni sono divenute preda anche dei vandali.

Un patrimonio inestimabile lasciato a deperire. E pensare che in Francia e in Spagna, le grotte di Lascaux e quelle di Altamira, sono sulla lista del patrimonio mondiale dell'Unesco. Lì, i graffiti preistorici registrano affluenze superiori ai 400.000 turisti l'anno. Con tanto di visita virtuale via Internet.

???????????????????????????????????????????????????????????????
Foto Giuseppe Tucci.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO