Il biglietto sospeso del Museo Madre di Napoli

Dopo il caffè, a Napoli anche il Museo diventa sospeso.


A Napoli può accadere che un cliente ordini un caffè sospeso: in questo caso pagherà per due caffè pur ricevendone uno solo. L'altro è destinato ad una persona bisognosa, del tutto ignota a chi ha pagato, che entrando avrà chiesto se c'è un caffè sospeso. In pratica riceverà la consumazione di una tazzina di caffè come se gli fosse stata offerta dal primo cliente, a lui del tutto sconosciuto.

Una bellissima tradizione che fino alla fine di quest'anno, sarà proposta anche dalMuseo Madre di Napoli. Grazie a questa iniziativa, chiunque potrà acquistare presso la biglietteria del museo un biglietto in più, da destinare per un successivo visitatore sconosciuto. Un gesto di generosità e al contempo un invito, affinché ognuno operi in prima persona per far avvicinare altri alla cultura.

Chi sceglierà di acquistare un biglietto per uno sconosciuto visitatore potrà segnalarne la disponibilità attraverso i Social Network, utilizzando l’hashtag #bigliettosospeso, e taggando il Madre (Facebook Twitter) per condividere, con i possibili beneficiari sconosciuti, anche l’opera o la mostra che ha suscitato in lui la voglia di trasmettere la propria passione per l’arte contemporanea.

MADRE sta per Museo d'arte contemporanea Donnaregina, un museo di Arte contemporanea, che ha solo 10 anni di vita, breve ma travagliata, che ora sta cercando di rilanciarsi in una città, Napoli, che ha tantissime attrazioni da offrire a visitatori.

napoli.jpg
Foto Rosino.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 21 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO