Grande Bazar di Istanbul, previsti dieci anni di restauro

Restyling al grande Bazar di Istanbul, tra i più antichi al mondo.

E' il mercato coperto più grande al mondo, ma soprattutto tra i più antichi: è il Grande Bazar di Istanbul. Oltre 40mila metri quadrati di bancarelle, il mercato è una delle attrazioni preferite dai turisti, dopo il museo di Santa Sofia. Ma dalla sua creazione, nel XV secolo, non è stato mai rinnovato. E ora il sindaco sta pensando a un restyling: dalle fondamenta ai tetti, passando per le botteghe: dieci anni di lavori di consolidamento e ammodernamento.

Primo passo le fondamenta. Il Grand Bazar sorge su una collina di Istanbul ricca d'acqua, ma sono forti i rischi di smottamento della terra in un'area visitata da circa 3-400mila visitatori al giorno. La priorità è dunque consolidare il terreno.

"Dobbiamo far passare sotto terra canali d'acqua, sia acqua piovana che acqua potabile, così come il sistema di climatizzazione e di riscaldamento grazie a una galleria termica. Questo ci permetterà di rafforzare l'integrità dell'edificio sotto terra e di stabilizzare l'insieme delle colonne portanti", spiega l'ingegnere incaricato dei lavori.

Un rinnovamento approvato dalla maggioranza dei 3mila commercianti del bazar. I lavori, dicono, porteranno una valorizzazione delle loro botteghe storiche. E magari ancora più commercio.

800px-bazaar_istanbul_2004.jpg
Foto Krokodyl

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO