Cosa fare in Provenza: il Van Gogh Tour ad Arles

L’Ufficio del Turismo di Arles propone un circuito a piedi sulle orme di Van Gogh, nella città di Arles

(Photo credit should read BERTRAND LANGLOIS/AFP/Getty Images)

Per gli amanti dei viaggi e dell'arte non c’è niente di meglio che visitare i luoghi del loro artista preferito, vivendone appieno l’essenza.
Per gli amanti di Vincent Van Gogh la destinazione è Arles, cittadina della Provenza, dove si organizza il Van Gogh Tour, giro turistico sulle orme del pittore olandese.

Un viaggio suggestivo, durante il quale si possono ammirare i colori e le luci presenti negli oltre 200 dipinti realizzati dal pittore in questa città (una curiosità: ad Arles non vi è esposto nemmeno un quadro). A cominciare da Place Victor Hugo, dove Van Gogh minacciò l’amico Paul Gauguin con un rasoio prima di tagliarsi parte dell’orecchio destro.
C’è la ricostruzione fedele della sua camera da letto – quella originale, in Place Lamartin, venne distrutta durante la seconda guerra mondiale – ritratta nel suo celebre quadro, oppure fare un giro nell’Espace Van Gogh, l’ex ospedale psichiatrico dove fu internato l’artista, oggi luogo ideale dove passeggiare tra i viali dello splendido giardino in fiore.

Spostandosi da Arles, verso Sainte-Marie de la Mer, immerso nella campagna c’è il famosissimo Pont de Langlois, il ponte ritratto dall’artista nel suo dipinto. Per motivi di restauro venne spostato dopo la seconda guerra mondiale a 3 km di distanza dal punto esatto e oggi si trova sul canale che collega Arles a Port-de-Bouc.

E ancora: l’Ufficio del Turismo di Arles propone un circuito a piedi, sulle orme di Van Gogh per le vie della città e nei luoghi dove l’artista si fermò a dipingere. Tutte le info sui costi e sulle modalità di prenotazione le trovate qui.

(Photo credit should read BERTRAND LANGLOIS/AFP/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 20 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO