Virus Zika, il Brasile rassicura i viaggiatori e consiglia alcune precauzioni

L'Ufficio Brasiliano del Turismo ribadisce le indicazioni fornite dall'OMS e dall'OMT rassicurando i viaggiatori e i turisti a prendere semplici precauzioni.

<> on January 28, 2016 in Recife, Brazil.

Il virus Zika fa paura. Così i turisti cancellano i loro viaggi da e per gli Stati del centro America, Brasile in primis, perché l’allarme provocato dai media non fa sentire al sicuro nessuno. E’ per questo motivo che Embratur, l’Ufficio Brasiliano del Turismo, ribadisce le indicazioni fornite dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) e dall’OMT (Organizzazione Mondiale del Turismo), rassicurando i viaggiatori e i turisti a prendere delle semplici precauzioni.

Innanzitutto: non ci sono restrizioni di viaggio verso i Paesi in cui sono stati registrati casi di trasmissione del virus Zika. I viaggi sono tuttavia sconsigliati alle donne in gravidanza, maggiormente colpite dalla zanzara Aedes aegypti, responsabile della trasmissione di dengue, virus Zika e febbre chikungunya.

Adottare misure che possano ridurre la presenza di zanzare potenzialmente infette, come tenere porte e finestre chiuse o utilizzare protezioni, indossare pantaloni e camicie a maniche lunghe e utilizzare repellenti adatti anche alle donne in gravidanza. Semplici precauzioni per evitare il contatto con le zanzare, mentre il Brasile sta facendo di tutto per combattere la malattia. Embratur ha inviato una comunicazione ufficiale agli operatori del settore, con informazioni sul virus e raccomandazioni pratiche per i viaggiatori. Le misure suggerite prevedono che, indipendentemente dalla destinazione o dal motivo di viaggio, le donne incinte consultino un medico prima della partenza.

Non solo: è stata creata la Sala Nazionale di Coordinamento e Controllo per la Lotta alla Microcefalia, in grado di coordinare azioni mirate in tutto il Paese e rafforzare quindi la lotta contro le zanzare Aedes aegypti, mentre oltre 300 mila agenti sono sul territorio per combattere ed eliminare con azioni dirette i focolai di zanzare.

Prevenzione che passa attraverso la conoscenza e sensibilizzazione, per questo vengono distribuiti in tutto il Paese opuscoli, brochure e anche fumetti didattici contenenti guide pratiche sui sintomi della malattia, oltre a informazioni specifiche per le donne in gravidanza. Anche i social network vengono utilizzati per diffondere informazioni utili. Il Governo si sta occupando di visite tecniche presso gli Stati del Brasile con i dati più alti di contagio, per mobilitare manager, leader di comunità e religiosi, media e l’intera società contro la zanzara Aedes aegypti. In parallelo, sono in azione speciali task force locali, e sono previsti e in atto interventi presso spazi pubblici e in occasione di eventi, come le prossime Olimpiadi di Rio.

SAO PAULO, BRAZIL - JANUARY, 29: Agents working in pesticide fogging to combat the larvae of Aedes aegypti in the Butanta neighborhood. The site presents cases of mosquito bite of the Zika virus in residents on January 29, 2016 in Sao Paulo, Brazil. According to the City Department of Health, the city of Sao Paulo has not yet submitted cases of microcephaly associated with mosquito bites. Since October, Brazil has recorded 3,893 suspected cases of the birth defect - which can lead to stillbirths, as well as long-lasting developmental and health problems among survivors. (Photos by Victor Moriyama/Getty Images)

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

0 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO