Dormire in un igloo a Brooklyn

Un uomo ha costruito un igloo nel centro di Brooklyn e l'ha postato su AirBnB

La tempesta di neve Jonas non ha fatto solo danni. Quantomeno qualcuno è riuscito a sfruttare tutta quella neve creando un business fatto in casa.

Come un abitante di Brooklyn che ha costruito un igloo nel giardino di casa, caricando le foto su Airbnb, per 200 dollari a notte. Ovviamente uno scherzo, che però ha suscitato più di qualche interesse nelle prenotazioni. La descrizione della stanza, intitolata "Boutique winter igloo" era la seguente: "Realizzato a mano"  e con "elementi naturali".  Per rendere, si legge ancora "la fuga dall'Apocalisse di Neve del 2016 più desiderabile". "Vi offriamo l'esperienza di vita di un tempo in questo elegante bungalow". Insomma, davvero allettante, per gli amanti del rischio e del freddo, soprattutto.

Purtroppo l'annuncio non è più online, cancellato dagli amministratori di AirBnB dopo numerose segnalazioni. Per chi vuole però provare l'ebrezza di dormire in una cupola di ghiaccio, c'è ancora una possibilità, questa volta reale e più comfortevole: si tratta di un albergo-igloo costruito a Ilulissat Ice in Groenlandia per  327 dollari a notte. Oppure in Austria, presso l'Iglu Village di Kühtai: qui gli ospiti possono addirittura dormire negli igloo,  avvolti in sacchi a pelo di pelle di pecora. Ogni igloo, nella  località sciistica di Kühtai, costa  83 dollari a notte: la struttura ospita fino a sei persone. Per stare più caldi.

Credits | Daily Mail

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 11 voti.  

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO