Le compagnie aeree e i trucchi per tagliare i costi

Dalle hostess magre per viaggiare leggeri all'insalata senza olive

A picture shows the interior of an aircraft airbus A330-200 fom airline giant Alitalia following a press conference to present the new brand design and the new livery of the aircrafts, on June 4, 2015 at Fiumicino airport, near Rome. AFP PHOTO / ANDREAS SOLARO (Photo credit should read ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Come fanno le compagnie aeree a tagliare i costi? Al di là del carburante, dei sedili più stretti, delle low cost che non garantiscono alcuni servizi, quali altri trucchi esistono per ammortizzare le spese?

Un articolo del The Economist lo spiega bene. Mostrando come una compagnia aerea a volte ragioni proprio come una famiglia in difficoltà, decidendo di eliminare qualcosa di non indispensabile. Come le olive nell'insalata. E' la scelta che negli anni Ottanta fece l’American Airlines quando scoprì che tre passeggeri su quattro scartavano le olive dal menu. Una scelta che li portò a risparmiare circa 40 mila dollari all'anno.

La Southwest Airlines invece decise di rimuovere il logo della compagnia dai sacchetti del vomito, facendo risparmiare alla compagnia 300mila dollari all’anno, mentre la francese Air Mediterranée ha di recente sostituito 220 sedili della classe economy con altri più sottili realizzati con materiali più leggeri come il titanio.
Si tira la cinghia e si fa economia anche sull'arredo: tappetini più sottili, si riduce il numero di riviste, si serve il cibo in scatole di cartone più leggere. Addirittura si elimina l' equipaggiamento di sicurezza per gli atterraggi di emergenza in acqua sugli aerei che non volano sull’acqua.

Non potendo risparmiare sul carburante, si sceglie di viaggiare leggeri: è il caso della GoAir, una low-cost indiana, che assume solo personale di bordo femminile perché le donne pesano in media 10-15 chilogrammi in meno degli uomini e quindi si viaggia più leggeri, risparmiando sulla benzina. Altrimenti si lavora di design, installando alette d'estremità rivolte verso l'alto per ridurre la resistenza aerodinamica, come la Southwest Airlines, oppure utilizzando vernice particolare sul velivolo che riduce l'attrito, come EasyJet. Accorgimenti piccoli ma efficaci, che fanno risparmiare anche 240 milioni di litri di carburante ogni anno.


Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 65 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO