Nel 2016 aprirà, finalmente, la Nuvola di Fuksas a Roma

A metà 2017, si prevede che vengano completati anche i lavori delle ex torri delle finanze. Rinasce l'Eur e con il quartiere voluto da Mussolini anche Roma (si spera).

Poco prima di Natale "operai acrobati" montano senza sosta i teli trasparenti che ricopriranno per intero la Nuvola di Fuksas, ovvero l'auditorium che sarà il cuore del nuovo futuristico centro congressi progettato dall'archistar Massimiliano Fuksas e dalla moglie Doriana nel quartiere monumentale dell'Eur, a sud di Roma.

I lavori della grande opera contemporanea, iniziati nel 2008 e che molti romani temevano di non vedere mai completati, avanzano rapidamente e l'apertura del grande polo congressuale della Capitale avverrà nel 2016, tra fine maggio e metà giugno, anche se una data precisa, dopo tanti intoppi, non è stata volutamente annunciata.

L'AD di Eur Spa, società che gestisce tutti gli immobili del quartiere, Enrico Pazzali: "La Nuvola verrà inaugurata la prossima conferenza, comunicheremo esattamente la data e verrà inaugurata con il governo, tutti gli operatori del settore mondiale e cercheremo di ridare una visibilità di questa bellissima opera alla città".

E' un'altra ferita che si chiude nella business city romana, come spiega il presidente di Eur Spa Roberto Diaccetti: "Completeremo il nuovo centro congressi si aprirà il Luneur, l'Acquario, sono iniziative di privati, ma su nostre concessioni, le ferite di questo quadrante della città vengono rimarginate."

nuvola-di-fuskas.jpg
Foto Europ.

  • shares
  • Mail