Aumenta il numero di turisti in Italia anche nel 2016

Secondo un'indagine del Ciset tra novembre 2015 e aprile 2016 le presenze di turisti stranieri in Italia dovrebbero aumentare del +1,9% rispetto all'inverno scorso.

Tra i principali paesi di origine dei turisti stranieri, saranno gli Stati Uniti a registrare la dinamica più interessante nell’inverno 2015-16, seguiti da Giappone, Germania, Regno Unito e Francia. Gli arrivi dagli Stati Uniti dovrebbero registrare un aumento del +12,4%. I flussi dal Giappone, in recupero, dovrebbero segnare quest'anno un trend positivo (+3,9%), superiore alla dinamica delle partenze totali dal paese stesso. Il 2016 registrerà un ulteriore incremento dei flussi dai Paesi extraeuropei, con un tasso di crescita del +6,4%.

I paesi dell’Europa Centrale rimangono il principale mercato di origine per l’Italia rappresentando, con oltre 20 milioni di arrivi, circa la metà dei flussi dai principali Paesi. L’area mostrerà un andamento leggermente inferiore alla media nell’anno in corso (+2,3%); la crescita prevista per il 2016 sarà pressoché identica. Più debole l’incremento dei flussi provenienti dai paesi dell’area mediterranea che fanno registrare un debole incremento nel 2015 (+0,8%); la crescita risulterà comunque rafforzata nel 2016 (+1,8%).

Il mercato di origine meno consistente per il nostro Paese è rappresentato dai Paesi del Nord Europa (cinque milioni di arrivi), che comunque, si caratterizzeranno per dinamiche positive sia nel 2015 che nel 2016 (+2,8% e +2,3% rispettivamente). Il Regno Unito (che con tre milioni di arrivi rappresenta circa i due terzi dei flussi totali dall’area, nonché il quarto mercato europeo in termini di importanza), sarà contraddistinto da un trend di crescita differenziato nei due anni (+3,8% e +1,3% rispettivamente).

turisti-a-fontana-di-trevi.jpg
Foto Benson Kua.

  • shares
  • Mail