Restaurata l'estasi di santa Teresa d'Avila nella chiesa di Santa Maria della Vittoria in Roma

La transverberazione è la trafittura del cuore con un oggetto affilato: la transverberazione di santa Teresa d'Avila è il vero nome del gruppo scultoreo meglio noto come l'estasi di Santa Teresa.


Torna al suo splendore la Cappella Cornaro con l'Estasi di S. Teresa di Gian Lorenzo Bernini nella chiesa di Santa Maria della Vittoria a Roma. Il celebre gruppo scultoreo, con santa Teresa d'Avila e l'angelo che le trafigge il cuore con un dardo, venne realizzato per il cardinale Cornaro ed è ospitato nel transetto sinistro di una delle più famose chiese barocche romane, costruita per i Carmelitani Scalzi.

L'ultimo restauro risaliva a 19 anni fa. Il nuovo intervento, "Lo splendore di un'Estasi" è partito come un lavoro di pulitura, ma ha portato a una scoperta. Lia Di Giacomo, direttrice dei lavori, racconta che si sono accorti di una nuvola nascosta, ricoperta da una successiva ri dipintura gialla che la faceva sembrare parte della cornice che incornicia posteriormente il gruppo.

"In realtà questa era davvero una nuvola, voluta dal Bernini, dello stesso materiale delle sue nuvole in stucco". "Quindi poi liberandola dalla pittura, è venuta fuori una nuvola assolutamente coerente e in armonia con il resto delle nuvole che nascondono il basamento e accompagnano l'ascesa della Santa verso l'alto e verso Dio".

800px-santa_maria_della_vittoria_-_6.jpg
Foto Nina-no.

  • shares
  • Mail