Inverno al caldo, sulle spiagge di Puerto Vallarta in Messico

Puerto Vallarta in Messico torna al suo ruolo di paradiso tropicale già 30 giorni dopo l'uragano Patricia

Prima dell'uscita del film di John Huston "La notte dell'iguana", girato nel 1964, Puerto Vallarta non era che un piccolo villaggio sulla costa del Pacifico, situato presso il confine tra gli stati del Jalisco e del Nayarit. L'arrivo di Elizabeth Taylor, giunta qui per tenere sotto controllo il suo amato Richard Burton, che recitava con la bella Ava Gardner, però, cambiò le cose. I rumors sulla relazione tra Burton e Liz, così come sul film, portarono l'attenzione del turismo a posarsi su Vallarta.

Da allora, gli abitanti del luogo accolgono ogni anno una media di 3.700.000 turisti, con una prevalenza di statunitensi e canadesi, che scelgono spesso Puerto Vallarta come loro seconda casa per trascorrere l’inverno al caldo. Puerto Vallarta gode infatti di un fantastico clima tropicale, con circa 300 giorni di sole all’anno: durante la soleggiata stagione asciutta, che va da novembre a maggio, le temperature diurne si mantengono tra i 27° e i 30°C, e non si registrano praticamente giorni di pioggia; di sera, invece si scende tra i 16° e i 18°C. La stagione delle piogge, più calda e umida, dura invece da giugno fino a ottobre.

Qui si trovano alcune tra le più belle spiagge del Messico: nell'estremo sud della regione troviamo la pittoresca Zona Romántica, con la Playa De Los Muertos, il luogo in cui si concentrano tutte le attività di Puerto Vallarta, punto d'incontro tra i suoi abitanti e i turisti che la visitano, mentre leggermente più a Nord troviamo invece Playa Olas Altas, le cui acque sono ideali per gli amanti del surf.

mismaloya-beach.jpg
Foto David Stanley.

  • shares
  • Mail