Viaggiare Sicuri in Cina, smog ormai fuori controllo


Un'ampia parte del territorio cinese è immersa in una soffocante cappa di smog dovuta a livelli di particolati nocivi, quasi 50 volte superiori ai livelli massimi previsti dall'Organizzazione mondiale della sanità, livelli tossici mai registrati in precedenza. Il problema cronico dell'inquinamento in Cina è stato collegato da più parti a centinaia di migliaia di morti premature ed è diventato uno dei motivi più diffusi di ostilità nei confronti del governo di Pechino.

Non stupisce quindi la rabbia degli abitanti contro le autorità governative. Furiosi soprattutto i commenti online. "Se le aziende che forniscono il riscaldamento nelle città comprano carbone di bassa qualità ma a basso costo i responsabili vanno immediatamente scoperti e i loro capi fucilati", si legge in un post."Anche la Svezia ha riscaldamenti centralizzati. Perché non respirano la stessa aria pestilenziale?", si legge in un altro.

Se guardiamo alla nostra sicurezza a 360 gradi, allora dobbiamo considerare anche i rischi a cui va incontro la nostra salute quando si viaggia, e forse, se quando viaggiamo in Cina sappiamo che la tubercolosi e l'epatite A e B sono molto diffuse, che la febbre tipo dengue è presente nel sud del Paese (Guangdong), allora dobbiamo anche sapere che nella zona di Pechino la qualità dell'aria è davvero pessima.
800px-smog_in_beijing_cbd.jpg
Foto 螺钉.

  • shares
  • Mail