Viaggiare Sicuri, sale la tensione alle Maldive


Nubi scure si addensano sul mare e sul cielo delle Maldive, dove il vicepresidente, Ahmed Adeeb, è stato arrestato con l’accusa di essere il mandante dell’attentato ordito poco più di un mese fa ai danni del presidente maldiviano Yameen Abdul Gayoom. In seguito a questo attentato, il 4 novembre scorso il Presidente delle Maldive ha dichiarato lo stato di emergenza in tutto il Paese per 30 giorni.

Insomma, lo Stato dell'arcipelago indiano è sottoposto a forti tensioni politiche che, come scrive il sito del nostro Ministero degli Affari Esteri Viaggiare Sicuri, rendono la situazione fluida. Un modo diplomatico per dire che non si sa ancora che direzione prenderanno gli eventi, soprattutto nella capitale Malè, che conta circa 100.000 abitanti, sugli oltre 300.000 maldiviani.

Per questo motivo la Farnesina suggerisce di posticipare temporaneamente viaggi nella Capitale ed in altre isole al di fuori di quelle che ospitano i resorts turistici, che al momento restano sicuri, come sicuro è l'aeroporto internazionale di Malè, che si trova su un'isola distinta da quella della capitale. Riassumendo, per ora, si può andare nei resort, ma meglio evitare la capitale.

sicurezza-maldive.jpg
Foto élan.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO