Gran Bretagna, nel 2014 gli italiani immigrati aumentati del 37%

Rispetto al 2014 hanno scelto il Regno Unito 94 mila persone in più

gettyimages-481778932.jpg

C'è la classica "fuga di cervelli", ma non solo. C'è chi va per un po', per provare, chi trova lavoro e poi ci resta in pianta stabile, chi si dà qualche anno prima di arrendersi, chi parte con già il lavoro che lo aspetta. Così si arriva al boom di immigrati nel Regno Unito nel 2014, molti provenienti dai Paesi dell'UE, tanti gli italiani.

Secondo i numeri forniti dall’Ufficio nazionale di statistica (Ons), nell’ultimo anno fino a marzo 2015 quelli che hanno scelto di trasferirsi in Gran Bretagna sono 330 mila, 94mila in più rispetto al periodo precedente. Tra questi, record di italiani:  57.600 si sono registrati ai servizi di previdenza sociale, contro i 42mila del periodo precedente, segnando un aumento del 37 per cento.

Sempre secondo i dati dell’Ons, sono stati 269mila i cittadini arrivati dall’Ue che hanno scelto di vivere nel Regno Unito: un altro record storico. Fra i 94mila ingressi in più rispetto all’anno precedente, 56mila riguardano arrivi dall’Unione europea, mentre 39mila da Paesi extra-Ue.

Di questi, circa il 61 per cento arriva nell'Uk con già un lavoro che lo attende, mentre altri si trasferiscono per cercarlo. Tra i Paesi migratori ci sono Romania, Polonia, Italia, Spagna, Bulgaria, India e Cina.

06-londra-inghilterrajpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail