Maratea ama Imperatrice, soccorsa e salvata

Ha ripreso il mare nuotando decisamente soddisfatta Imperatrice, l'esemplare di tartaruga marina Caretta-Caretta, liberata nelle acque del mar Tirreno a Fiumicello, sul litorale di Maratea, dagli uomini della Capitaneria di porto.

Imperatrice era stata trovata agli inizi di giugno 2015 con una frattura sul guscio dai ricercatori e dai volontari del Centro Recupero Tartarughe marine e Animali Selvatici dell'Oasi WWF Policoro-Herakleia che l'hanno curata.

La tartaruga, soccorsa al largo di Maratea per mezzo di una staffetta ben coordinata tra volontari e militari della Capitaneria, era stata immediatamente ricoverata al Centro Recupero di Policoro, dov'è stata affidata alle cure della veterinaria Arika ottone.

Poche settimane di riabilitazione e qualche applicazione sulla ferita, dunque, hanno consentito a Imperatrice di riprendere nuovamente il mare, applaudita da bambini e bagnanti che l'hanno salutata per l'ultima volta prima del suo ritorno a casa.

Maratea, soprannominata la Perla del Tirreno, è una delle principali mete turistiche della Basilicata, non solo per la bellezza dei paesaggi, ma anche per le sue caratteristiche storico-culturali.

maratea.jpg

Foto Wikimedia Commons.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO