Itinerario turistico nel Lazio: Gran Sasso e Costiera abruzzese

gettyimages-132900794.jpg

Tra le mete di quest'estate che fa fatica ad arrivare, l'Italia resta sempre tra i paesi da visitare. Per gli amanti del mare e della montagna, delle tradizioni e del divertimento, della buona cucina e del relax, un itinerario che soddisfa tutte queste esigenze si trova a metà tra Lazio e Abruzzo: le zone del Gran Sasso e della Costiera Abruzzese.

Il Gran Sasso è il massiccio montuoso più alto degli Appennini continentali, situato nell'Appennino centrale, interamente in Abruzzo, come parte della dorsale più orientale dell'Appennino abruzzese, al confine fra le province di L'Aquila, Teramo e Pescara. All'interno di quest'area si trova il Parco  nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, uno dei parchi più grandi d'Italia, situato nella maggior parte in Abruzzo, nel Lazio (Rieti) e nelle Marche (Ascoli Piceno).

gettyimages-74186057.jpg

Il litorale abruzzese è poco noto: l'Abruzzo infatti è più famoso per le sue montagne, eppure qui si trovano molte località turistiche perfette per chi ama il mare. Spiagge di sabbia dorata, scogli rocciosi e meno folla rispetto alle altre coste italiane, le spiage abruzzesi sono caratterizzate da lunghi tratti di spiaggia libera.
Tra queste c'è Ortona o come la chiamano ancora in molti Ortona a mare, piccolo comune della provincia di Chieti, per anni vincitrice della Bandiera Blu per il suo mare e le sue coste, ma merita un viaggio anche per visitare le sue chiese e il castello Aragonese, in ricordo del dominio dei Normanni.

Se volete farvi prendere per la gola, tappa imperdibile è ad Amatrice, città delle cento chiese, la stessa che ha dato i natali alla famosa Amatriciana. In provincia di Rieti, Amatrice offre a chi la visita un territorio immerso nella natura - appartiene all'area del Parco del Gran Sasso - incastonata in una conca verdeggiante ricca di faggete.

gettyimages-97935543.jpg

Proseguendo c'è Rieti, chiamata l'ombelico d'Italia per essere al centro della penisola, città che sorge alle pendici del Monte Terminillo, sulle sponde del fiume Velino. Ricca di verde, qui potete venirvi a godere il fresco e rifuggire dall'afa estiva delle città: non a caso molti romani la ritengono una meta privilegiata delle loro vacenze.
Dal Lazio all'Abruzzo non ci vuole molto; una volta arrivati fate un salto a l'Aquila. Sebbene sia stata devastata dal tremendo terremoto del 2008, l'Aquila preserva quella sua bellezza, coperta da macerie, gru e palazzi diroccati.

gettyimages-107736360.jpg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 13 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO