Escursioni lungo il sentiero del Sole in Val Venosta

Il sentiero del Sole in Val Venosta, un itinerario di tre giorni per vivere lo splendido paesaggio delle Alpi Retiche meridionali.

La lunga steppa che caratterizza il Monte Sole è un habitat straordinario per alcuni tipi di piante e animali e, proprio per le sue peculiarità climatiche, rappresenta un unicum nel paesaggio altoatesino. E’ qui che si snoda il Sentiero del sole in Val Venosta, pensato come una trilogia escursionistica romantica e selvaggia.

Un circuito panoramico che porta da Laces fino alla collina Juval passando per Castelbello-Ciardes, suddiviso in tre tappe tematiche: il Sentiero dei miti dedicato al mondo delle leggende, il Sentiero dei castelli sulla storia degli insediamenti strategici e l’Ortlsteig sull’equilibrio tra uomo e natura.

Lungo il cammino, tra un panorama mozzafiato e l’altro, con il Parco nazionale dello Stelvio e il maestoso Ortles che spiccano sul versante opposto della vallata, ci si imbatte in tantissime curiosità riguardanti la natura, i miti e la storia locale. Le tabelle esplicative raccontano del delicato equilibrio tra le diverse forze della natura, mentre 120 tipi di piante attirano l’attenzione con il loro campionario di giochi cromatici, riflessi di luce e profumi, con un po’ di fortuna è possibile incontrare il variopinto ramarro oppure l’innocuo colubro di Esculapio in cerca di raggi solari.

La camminata è resa interessante anche da scavi archeologici e reperti risalenti all’800 a. C. come la “Klumperplatte”, un grande lastrone di pietra orizzontale. Il Sentiero del sole, costellato da masi sparsi e castelli esposti, sfocia con il tratto “Ortlsteig” nella spettacolare quanto umida e ombreggiata gola che si trova all’ingresso della Val Senales, all’altezza della collina Juval. Qui una montagna mistica, una roccia magica e un percorso affascinante testimoniano di una convivenza rispettosa tra uomo e natura.

Il Sentiero del sole è circolare ed è percorribile anche a tappe, sempre con la possibilità di tornare al punto di partenza costeggiando i “Waalweg”, gli antichi canali di irrigazione usati dai contadini venostani. Per chi preferisce la soluzione del treno, la Ferrovia della Venosta collega Merano a Malles si ferma in tutte le stazioni della Val Venosta.

????????????

  • shares
  • +1
  • Mail