Civita di Bagnoreggio, la città che muore, la città da salvare: il video


Splendido video, in qualche modo struggente, che riprende Civita di Bagnoreggio, 12 abitanti, ma qualcuno dice 8, in provincia di Viterbo, a 135 chilometri a nord di Roma, poco più di 25 da Orvieto. Una città che tutti dicono di voler salvare, ma una città che si sta sgretolando, inghiottita dal tempo e dal tufo che lentamente si sgretola.

Salvare Civita di Bagnoregio e la Valle dei Calanchi e fargli avere il riconoscimento di patrimonio per l'umanità Unesco. A lanciare l'appello, il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, che a Roma ha promosso l'iniziativa per sottrarre la cittadina dall'assalto delle calamità, degli agenti atmosferici e dall'incuria che mettono a rischio la storia millenaria di questi luoghi.

"E' uno dei posti più belli al mondo assolutamente unico per tantissimi motivi e purtroppo rischia di essere dimenticato" ha detto Zingaretti. "È nostro preciso dovere difendere e valorizzare questo patrimonio diffuso, parte integrante della nostra identità e possibile volano dello sviluppo sostenibile della comunità" ha aggiunto il ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini. Tra gli altri firmatari dell'appello Giorgio Napolitano, Francesco Bigiotti, Bernardo Bertolucci, Achille Bonito Oliva, e molte personalità del mondo della cultura e dello spettacolo.

Dopo aver visto questa bella galleria fotografica, magari vi verrà voglia di percorrere quel lungo ponte e di avventurarvi tra le stradine e le case dal tipico odore di tufo, godendovi il fresco delle cantine e l'ombra dei vicoli. Ma affrettatevi, perché le promesse dei politici sono della stessa di quelle dei marinai.

civita_bagnoregio


Foto rdsai.

  • shares
  • +1
  • Mail