Lo strano fenomeno dei Penitentes, nelle Ande tra Cile ed Argentina



Avete presente i Penitenti in Spagna? Quelle persone solitamente vestite di bianco, con grossi cappucci conici che nascondo il viso, che trasportano croci in segno di Penitenza? Sono i Nazarenos della Settimana Santa, una tradizione religiosa molto sentita in alcune città della Spagna.Beh, per vedere questi Penitentes occorre andare un po' più in là, sulle Ande, tra Argentina e Cile.

La derivazione del nome è chiara, sono pinnacoli, sono bianchi, sono alti (anche più di un uomo), si "dirigono" tutti in una direzione, solo che non sono uomini, ma formazioni nevose, che si possono ammirare sulle Ande, anche se a volte, non se ne avrebbe voglia, perché costringono a deviazioni, più o meno grandi, sul cammino programmato.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, non è il vento a scolpire la neve, ma è il sole, che a certe altitudini, a certe temperature, colpisce la neve con certe angolazioni, creando queste spettacolari, e curiose, formazioni nevose .

Insomma non si tratta di una novità, degli effetti di cambiamenti climatici, tant'è che ce ne parlò per primo Darwin che nel 1835, a causa di questi Penitenti, dovette fare una deviazione, nel suo viaggio tra Santiago del Cile e Mendoza, in Argentina.

Foto Stefatty, danielpgauer, twiga269,parascubasailor,Dreamx

  • shares
  • Mail