Turismo rurale in Serbia: i sapori tipici della Voivodina nelle fattorie

Scritto da: -

voivodina

La Voivodina è la regione più a nord della Serbia che comprende anche la pianura della Pannonia; percorsa da diversi corsi d’acqua, è un paesaggio in prevalenza rurale dove le tradizioni antiche resistono al di fuori dal tempo. Oltre ai mulini e ai campi di girasoli, una delle sue caratteristiche, che vi segnialiamo come puntatina d’obbligo se passate da queste parti, sono le Salas: le fattorie (spesso in stile austroungarico) che punteggiano tutta la zona.

Questo sarà anche un’ottimo pretesto per assaggiare la cultura enogastronomica del paese, una tra le attività più gettonate dai turisti che arrivano fin qui. Il Salas 137 di Novi Sad per esempio, è un hotel con ristorante dove si trovano vini e cucina tipica serba in una costruzione di 100 anni fa, con tanto di cavalli e altri animali da fattoria. Al Perkov Salas troverete un’atmosfera molto rustica, con ottimo rapporto qualità/prezzo; ma nelle mete preferite dai turisti c’è anche la trattoria Naš Salaš, dove a richiesta servono piatti vegetariani e si gustano molti vini locali, oltre al liquore qui più diffuso, il rakija.

Intanto per farvi un’idea dei sapori serbi se ancora non li conoscete, vi suggerisco una visita su Pauline’s Cookbook; prendete appunti per quando ordinerete dal menù, qui si passano in rassegna alcuni fondamentali: l’Ajvar (salsa a base di peperoni, aglio e melanzane), gli Houkové Knedlíky (serviti al posto del pane) la Ramborová Polévka (zuppa di patate), il Chicken Paprikash con Halushky (pollo alla paprika con patate), il Kachna con Kyselé Kraut (anatra e contorno di crauti) e lo Zapekana Fazule, una specie di spezzatino a base di fagioli.

Turismo enogastronomico in SerbiaTurismo enogastronomico in SerbiaTurismo enogastronomico in SerbiaTurismo enogastronomico in Serbia

Foto | 1984 Productions

Vota l'articolo:
3.80 su 5.00 basato su 5 voti.