Viaggio in Polinesia Francese: il Maitai Lapita Village di Huahine

Maitai Lapita Village

Siamo arrivati al Maitai Lapita Village di Huahine nel tardo pomeriggio e quello che mi ha subito colpito è stata l'incredibile varietà di piante che abbelliscono questo villaggio dal sapore etnico situato su un lago e con accesso diretto al mare. Lo stile di questo resort molto eco-friendly è un omaggio alle origini della cultura Lapita: l'architettura dei bungalow si basa infatti su quella delle palafitte costruite dai primi abitanti della Polinesia, e si sposa perfettamente col paesaggio. Bisogna dire che comunque Huahine è un isola orgogliosa del suo stato brado e che probabilmente se il progetto avesse previsto uno stile meno "autentico" non sarebbe stato approvato dalle autorità del posto.

Passare un po' di tempo al Maitai Lapita Village è un modo veloce di immergersi nella storia, negli usi e nei costumi della Polinesia Francese. Vicino alla reception per esempio subito troviamo un interessante museo che raccoglie alcuni reperti che onorano il popolo che per primo raggiunse queste terre. Bisogna infatti sapere che questo resort è stato costruito dove un tempo era situato un villaggio Lapita (chiamato Vaio’otia) e che nel 1974 sono stati ritrovati qui numerosi reperti archeologici che risalgono al periodo dall' 850 al 1450 DC.

Benchè nella cultura Lapita l'arte della ceramica fosse molto diffusa, in Polinesia non sono mai stati prodotti oggetti di questo tipo a causa dell'assenza di argilla. In compenso nel museo si possono osservare reperti fatti di pietra, madreperla, ossa di balena e perfino alcune ciotole e canoe di legno così come delle corde fatte di fibra di cocco (nape) stranamente scampate alla decomposizione. Nei display troviamo però anche reperti più recenti che risalgono al periodo delle esplorazioni europee.

Maitai Lapita VillageMaitai Lapita VillageMaitai Lapita VillageMaitai Lapita Village

Ma torniamo al presente: il Maitai Lapita Village sarebbe un resort a quattro stelle ma per questioni di marketing ne dichiara solo tre. Sarete quindi piacevolmente sorpresi dallo standard impeccabile dei bungalows: spaziosi, chic e costruiti con splendidi materiali naturali. Si può scegliere fra tre diverse tipologie di alloggio: il Garden Bungalow (per max 2 adulti) il Premium Garden Suite ed il Premium Lake Suite (entrambi per max 2 adulti e 2 bambini o 3 adulti ed 1 bambino) tutti con aria condizionata.

Per quanto riguarda i prezzi, in bassa stagione - da Novembre a Marzo - indicativamente si parla per il primo di € 203 (B&B) e € 337 (tutto incluso) al giorno per due persone, per il secondo di € 243 (B&B) e € 370 (tutto incluso) al giorno per due persone, mentre per il terzo sono € 270 (B&B) e € 392 (tutto incluso) sempre al giorno per due persone. In alta stagione - da Aprile ad Ottobre - i prezzi sono rispettivamente € 223 (B&B) e € 412 (tutto incluso), € 243 (B&B) e € 423 (tutto incluso), € 297 (B&B) e € 479 (tutto incluso).

Maitai Lapita VillageMaitai Lapita VillageMaitai Lapita VillageMaitai Lapita Village

Una volta sistemato il dormire, le attività da svolgere certo non mancano: escursioni nautiche e terrestri, snorkeling, scuba e canoa (tutte ad un prezzo aggiuntivo). Nel nostro caso siamo riusciti anche a convincere lo staff ad improvvisare una divertente lezione su tutti i modi di indossare un pareo ed una su come preparare il pesce crudo.

E visto che siamo in tema, passiamo al discorso cibo. Spettacolare, a dire poco. Al Maitai Lapita Resort non mi è mai capitato di lasciare nulla nel piatto. Per colazione ci si può lanciare sulla pancetta, salsicce e uova oppure optare per le brioches di vario tipo, quintali di frutta fresca e succhi tropicali. Il menu per il pranzo e la cena che ci è stato proposto includeva invece varie prelibatezze: gamberi, pesce - tonno, mahi mahi, snapper, salmone, lagoon fish - ma anche carni, il tutto preparato in vari modi (con salsa di cocco, vaniglia, piccante, limone o ginger per esempio). Volendo si può raggiungere un ristorantino camminando lungo la spiaggia in direzione del villaggio di Fare, però devo dire che sia la qualità del cibo, sia i prezzi si sono rivelati identici a quelli del resort, benchè l'ambiente fosse molto meno elegante e curato.

Quelli che (come me) non possono stare senza Internet per lunghi periodi di tempo, apprezzeranno il fatto che al Maitai Lapita Village è possibile connettersi gratis da una postazione vicino alla reception. Si può anche optare per una connessione wireless all'interno del bungalow, ma - come nella maggior parte degli hotel e resort della Polinesia Francese - costa parecchio (fino ai 1000 CFP all'ora) ed è spesso lenta.

Segui qui tutto il nostro viaggio in Polinesia Francese.

Maitai Lapita VillageMaitai Lapita VillageMaitai Lapita VillageMaitai Lapita VillageMaitai Lapita VillageMaitai Lapita VillageMaitai Lapita VillageMaitai Lapita Village

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 2 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO