Saint-Sauvant: un villaggio medievale di 500 anime nel cuore della Francia

La chiesa di Saint Sauvant

L'altra faccia della Francia, quella lontana dalle luci di Parigi, è ben rappresentata dal villaggio di Saint-Sauvant Charente-Maritime, un borgo del 14esimo secolo immerso in uno scenario naturale d'altri tempi.

La combinazione tra atmosfera del borgo e natura circostante mi ha ricordato quella del film "Un'ottima annata", forse perchè anche qui si produce del vino, siamo infatti nella patria del cognac. Cosa c'è da vedere? La storica chiesa di Saint Sylvain, la torre fortificata, ma, mi ripeto, è l'atmosfera idilliaca a colpire. E anche gli abitanti devono pensarla così, visto che, fonte Wikipedia, nel corso di centinaia di anni il numero di abitanti è cambiato di poco, permettendo al borgo di rimanere vivo e con solide tradizioni, senza rischiare di diventare un paese fantasma.

Sulla rete si trovano informazioni interessanti, per lo più in francese, due esempi sono qui e qui. Una buona idea potrebbe essere esplorare la zona con Google Maps, magari dando un'occhiata anche al paesaggio circostante grazie a Street View, e godersi la Francia della natura incontaminata.

Foto | antonikon

  • shares
  • Mail