New York e il cibo di strada: intervista a un venditore di hot dog

Un tipico "food cart" di New York

Esagero nel dire che chi, a New York, non prova neanche un hot dog o un pretzel da un venditore ambulante non si gode a fondo la città? Forse, ma tanto i venditori di hot dog disseminati per tutta Manhattan prima o poi vi faranno cadere in tentazione...

Vagando per la rete, ho trovato una simpatica intervista ad uno di loro, con alcune inquietanti affermazioni, come, ad esempio, che i carretti sono "di gran lunga più puliti delle cucine dei ristoranti". Il che potrebbe anche essere vero: dopotutto i clienti di un ristorante non possono mica sbirciare in cucina, mentre qui è tutto alla luce del sole...

Duro lavoro, tutto sommato, quello di questi venditori... pensiamo allo stare in piedi tutto il giorno, al freddo (l'inverno a New York è bello rigido), o a quando devono andare in bagno: il tipo ci racconta che la prassi è prendere i soldi, lasciare tutto così com'è, correre alla toilette più vicina, e sperare che nessuno rubi niente. Di solito funziona, dice, a parte una volta, quando dei ragazzi stavano tentando di rubare non un panino, ma l'intero carretto...

Foto | Lara Mercer Photography

  • shares
  • Mail