USA: in galera per un tweet

Skyline di Los Angeles

Tempi duri per i maniaci dei social network, sopratutto per quelli in procinto di partire per gli Stati Uniti: vedere quello che è capitato ad una giovane coppia di inglesi, che al loro arrivo all'aeroporto di Los Angeles sono stati arrestati e messi in cella per 12 ore, per poi venire interrogati e rispediti a casa a mo' di pacchi postali, ovviamente con il contorno della mancata autorizzazione a visitare gli USA e obbligo di rivolgersi alla locale ambasciata prima di provare a metterci di nuovo piede.

Perchè tutto questo? Perchè il poco lungimirante Leigh Van Bryan, il lui della coppia, aveva pensato bene di scrivere un paio di righe su Twitter dicendo che stava "andando a disoterrare Marilyn Monroe" e a "distruggere l'America". A nulla sono valsi i tentativi chiarificatori dei due, "colpevoli" di essersi espressi in uno slang un pò troppo duro e intepretabile, come dire, piuttosto male dalla sicurezza USA, che li hanno presi decisamente troppo sul serio.

Quindi, cari viaggiatori social, occhio a quel che dite, perchè il grande fratello USA vi osserva, e poco importa se i vostri tweet siano citazioni da Family Guy (i Griffin in Italia) come nel caso di Leigh...

Via | Dailymail.co.uk
Foto | Keith Skelton - California Photography Workshops

  • shares
  • Mail