La vergogna dei safari umani; il popolo Jarawa delle isole Andamane

11 marzo 2010; riprendendo una notizia tratta dai siti in lingua inglese, raccontavo del popolo dei Jarawa, venuto in contatto con il resto del mondo solo nel 1998, e, per questo motivo, a rischio di estinzione, tanto che il governo indiano, su pressione di diverse organizzazioni internazionali, si era deciso ad interdire al turismo ampie zone delle Andamane, rendendole di fatto una riserva per i Jarawa.

Safari umano; beh, sul DailyMail (ma sembra che la notizia sia stata riporta per prima dall'Observer) è stato pubblicato un video, dove ad alcune donne Jarawa viene chiesto di ballare in cambio di avanzi di cibo, gettati da delle auto, utilizzate per questo sporco safari.

Pratica illegale; ovviamente si tratta di una pratica illegale, ma che, stando a quanto riportato dal DailyMail e da Survival, è resa possibile dalla colpevole compiacenza della polizia locale, che per circa 200 sterline, guarda da un'altra parte. Un organizzatore di questi incredibili safari, intervistato, ha raccontato che: "Costerà 15.000 rupie corrompere la polizia, e circa lo stesso per avere una macchina, autista, e i regali per i Jarawa, biscotti, snack. Garantito".

Le autorità; le autorità che sovraintendere alla riserva, hanno dichiarato di aver ordinato ai tour operator che possono attraversare la riserva, ma che non possono fermarsi per soddisfare la curiosità dei turisti, ma che evidentemente, non possono controllare ogni singolo veicolo. La soluzione sembra che passerà per la costruzione di una nuova strada, esterna alla riserva.

Via DaiyliMail e Survival.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: