Il Padiglione Azerbaijan all'Expo 2015 di Milano

Nove diverse aeree climatiche al Padiglione Azerbaijan all'Expo 2015 di Milano

Tre piani e 1.800 metri quadrati di estensione per raccontare un Paese da secoli punto d'incontro geografico e simbolico tra Oriente ed Occidente: è il Padiglione dell'Azerbaijan per Expo 2015. Lo spazio sviluppa il tema "Azerbaijan, Treasure of Biodiversity", Azerbaijan Scrigno della biodiversità, ed è stato ideato e progettato da Simmetrico, network di creativi, project manager e esperti in tecnologie multimediali, con un investimento di 15 milioni di euro.

"E' un Paese che ha 9 delle aree climatiche delle 11 del mondo (vedi i vulcani di fango), ha una grandissima ricchezza legata alle bio diversità. Tutto questo ci ha fatto immaginare, partire dall'idea di biosfera come luogo aperto ai flussi esterni che protegge e sviluppa la vita, quale migliore idea per l'Azerbaijan in crescita" spiega Daniele Zambelli, fondatore e Ceo.

Il percorso si sviluppa attraverso tre biosfere di vetro a doppia curvatura, tecnologia che garantisce trasparenza e flessibilità, grazie anche a speciali giunti brevettati. Le sfere, incastonate nell'impianto dell'edificio, sono la metafora di un Paese aperto. La riproduzione di un albero di melograno, frutto simbolo della nazione, rappresenta la ricchezza e varietà azere.

L'eco-sostenibilità è assicurata dall'uso di tecnologie e materiali a basso consumo riciclabili, come il legno delle due facciate, simbolo di dinamismo e movimento. "Questo Padiglione è stato realizzato con tecnologie che lo rendono completamente smontabile: sarà smontato e rimontato in un parco nel centro della capitale Baku, simbolo dell'innovazione del Paese".

La struttura si snoda su tre piani: il piano terra accoglie il visitatore e lo avvicina alla storia e al patrimonio culturale e naturale azero. Il primo è costellato di aiuole colorate per immergersi nei paesaggi locali, il secondo è dedicato ai sapori, al terzo c'è la terrazza - ristorante.

Nella fotografia il centro storico di Baku, la capitale dell'Azerbaijan, con sullo sfondoi tre grattacieli "Flame Towers, le Torri di Fuoco, in riferimento alle torri di estrazione del petrolio.

Old_and_new_Baku

Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • +1
  • Mail