"Viaggia Vegan", la guida di viaggio per i vegani

Una guida dettagliata che unisce tutte le regioni d'Italia all'insegna del turismo e della ristorazione green

US-ENTERTAINMENT-SAG-AWARDS-PREVIEW

Essere vegani - così come essere vegetariani, oppure anche semplicemente intolleranti, celiaci eccetera - quando si viaggia può diventare un problema a ora di pranzo. Quando si va alla ricerca di un ristorante, una tavola calda o un bar che possa accontentare le proprie esigenze alimentari.

Per i vegani, da oggi, il problema è risolto: arriva "Viaggia Vegan", la prima guida per chi segue una dieta cruelty free. Nata da un progetto della onlus Food Vibration (Del Gallo Editore, in vendita in libreria, nei punti bio e nelle attività turistiche) “Viaggia Vegan” vuole essere un punto di riferimento per turisti vegani, spesso in difficoltà nel trovare strutture adeguate e ristoranti in grado di fornire un pasto che non sia a base di insalata e verdure grigliate.

Una guida dettagliata che unisce tutte le regioni d'Italia all'insegna del turismo e della ristorazione green. Un volume prezioso da consultare quando si viaggia in giro per lo Stivale e non si vuole rinunciare alle proprie abitudini.
All'interno, 130 attività selezionate e recensite dalla guida: al sud ancora le strutture latitano, mentre al centro nord è più facile trovarne.
C'è anche chi in Sardegna propone un bed and breakfast senza colazione, ma con la spesa giornaliera per gli ospiti rigorosamente senza derivati animali.

La nuova guida offrirà servizi anche per i viaggi con un tour operator dedicato: pacchetti in strutture già selezionate e che offrono vacanze coerenti con la scelta vegan. Già sperimentati week end in oasi della natura con corso di cucina annesso. È solo un primo passo, perché l’obiettivo è quello di aggiornare la guida ogni anno.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail