I viaggi nel tempo dei treni storici della Fondazione FS Italiane

I Viaggio nel tempo – il turismo slow, modello di sviluppo turistico ed economico per l’ Italia

Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, presenterà sabato 11 aprile 2015, un progetto per la promozione e valorizzazione di una parte del patrimonio culturale per lo più sconosciuto al turismo di massa. Obiettivo del progetto è quello di valorizzare e promuovere, attraverso l’emozione concreta di un viaggio su binari d’altri tempi, l’affascinante scoperta di un territorio, con i suoi incantevoli borghi, parchi, castelli, itinerari inconsueti da raggiungere in treno, da percorrere poi a piedi o in bicicletta, con proposte culturali e artistiche di alto livello.

La conferenza stampa si terrà, per l’occasione, a bordo di un treno storico con carrozze degli anni ‘20, lungo il tracciato dell'Antica Ferrovia della Val d’Orcia che partirà da Siena e attraverserà tutta la Val D’Orcia con i suoi meravigliosi paesaggi; il convoglio farà una sosta a Montalcino, fino ad arrivare alla stazione di Monte Antico.

Un'iniziativa realizzata grazie a locomotive a vapore, diesel ed elettriche, carrozze in legno dei primi del ‘900 e “Littorine” per condurre i viaggiatori sulle linee ferroviarie che collegano borghi e paesi nascosti nel verde, spesso custodi di antichi monumenti, opere d’arte e vivaci tradizioni: un vero e proprio “museo dinamico” alla portata di tutti. Tutto questo grazie ai treni storici della Fondazione FS Italiane, restaurati appositamente, che consentono di viaggiare, come in passato, alla scoperta dei tesori nascosti della Provincia italiana.

Quattro gli itinerari fissi per ora proposti dalla Fondazione:la Ferrovia della Val D’Orcia, nell’incantevole paesaggio delle “Crete Senesi”, la Ferrovia del Lago in Lombardia, che si snoda da Palazzolo sull’Oglio a Paratico/Sarnico sulle rive del Lago d’Iseo; in Abruzzo, la Ferrovia del Parco, la seconda linea ferroviaria più alta della rete FS dopo il Brennero che s’inerpica fino a Roccaraso e i boschi della Majella. In Sicilia, infine, con la Ferrovia della Valle dei Templi, splendido itinerario che tocca Agrigento Bassa e Porto Empedocle, passando tra i Templi della Magna Grecia, Patrimonio dell’Unesco.

Sul sito della Fondazione FS Italiane il calendario dei treni storici, con proposte speciali per itinerari speciali, con le date confermate in rosso, e da confermare in arancione: prossimi appuntamenti confermati il 6 aprile il treno natura nel senese, il 12 aprile il treno nelle dolomiti e il 19 aprile il treno da Palermo a Porto Empedocle.

treni storici

Foto Fondazione Trenitalia.

  • shares
  • Mail