Il Santuario di Nostra Signora di Fatima in Portogallo

La Madonna e il Santuario di Fatima in Portogallo, da sempre nel cuore dei fedeli e di Papa Giovanni Paolo II.

Era il 13 ottobre del 1917, quando i tre piccoli pastorelli Giacinta, di 7 anni, Francisco di 9 anni, e Lucia, di 10 anni, come nei quattro mesi precedenti, si trovavano su di una collina vicino a Fatima in Portogallo, aspettando fiduciosi la 5° apparizione della Madonna.

Con loro quel giorno sie era radunata una folla immensa di spettatori; chi per chiedere la grazia, chi per assistere all'apparizione, chi per smascherare i tre pastorelli: sicuramente dei bugiardi, dei millantatori. Tra tanta gente, anche religiosi, giornalisti e fotografi, perché la vicenda, che andava avanti dal 13 di maggio, aveva attirato l'attenzione di tutto il Portogallo.

Come promesso a mezzogiorno la Madonna apparve ai te pastorelli, ed ordinò a Lucia, di far costruire in quel luogo una cappella in suo onore, dedicata alla Vergine del Rosario. Poi salì in cielo, e si compì il miracolo, testimoniato da tantissime persone.

I testimoni del Miracolo di Fatima



  • Il sole vibrò e tremò, sembrava una ruota infuocata (Maria da Capelinha).
  • Il sole si tramutò in una ruota infuocata, assumendo tutti i colori dell’arcobaleno. Tutto assunse quegli stessi colori: le nostre facce, i nostri vestiti, la terra stessa (Maria do Carmo).


  • Il sole cominciò a danzare e, ad un certo punto, sembrò staccarsi dal firmamento e correre verso di noi, come una ruota di fuoco (Alfredo da Silva Santos).

  • Udii urla di gioia e di amore verso la Madonna di Fatima, da parte di quelle migliaia di bocche . E allora credetti. Ebbi la certezza di non essere stato vittima di una suggestione. Avevo visto il sole come non l’avrei mai visto di nuovo (Mario Godinho, un ingegnere)


  • Il sole, infatti, mantenendo i suoi rapidi movimenti rotatori, sembrò essere libero di muoversi nel firmamento, e di spingersi, rosso sangue, verso la terra, minacciando di distruggerci con la sua enorme massa. Furono dei secondi davvero terribili.(il dottore Almeida Garrett)

Storia del Santuario di Fatima


Dopo il miracolo, le apparizioni cessarono, ma non la devozione dei fedeli, che andavano sempre più numerosi in pellegrinaggio sulla collina. Al 1919 risale la costruzione di una Capelinha das Aparições, Cappella dell'Apparizione, voluta dai fedeli ma non dai religiosi del posto.

Al 13 maggio del 1920, tre anni esatti dopo la prima apparizione, risale l'installazione della Capelinha della statua della Madonna. Si dovette aspettare il 1927 perché il vescovo di Leiria officiasse alla prima funzione della chiesa cattolica, e il 1928 perché fossero iniziati i lavori per la costruzione della Basilica e di tutto il complesso mariano. Lavori che terminarono nel 1954, con il gran colonnato che abbraccia la spianata davanti alla chiesa.

Nel 1956 il santuario fu meta del primo pellegrinaggio ufficiale della chiesa cattolica, pellegrinaggio guidato dall'allora Vescovo Roncalli, il futuro Papa Giovanni XXIII. E si deve a Papa Giovanni Paolo II, la decisione di costruire la Capela do Sagrado Lausperene, i cui lavori durarono dal 1982 al 1987.

Papa Giovanni Paolo II, che fu vittima dell'attentato il 13 maggio del 1981, rimase sempre particolarmente devoto alla Madonna di Fatima, e per questo, all'interno della corona della Madonna, è stato fatto incastonare il proiettile estrattogli.

Dove si trova il Santuari della Madonna di Fatima


Il santuario, di chiara impronta neo barocca, è una chiesa ad una sola navata, dove ai lati dell'altare maggiore, sono venerati i due piccoli pastorelli, morti giovani, e suor Lucia, morta nel 2005. Sopra il portale si eleva la torre campanaria alta 65 metri, mentre davanti la chiesa è stata costruita una grande piazza, che sorge al centro di un colonnato composto da 200 colonne.

Fatima è un paese di circa 10.000 persone, che si trova nella regione portoghese dell'Estremadura, a circa 10 km da Ourém, 25 km da Leiria, 120 km da Lisbona, che per noi italiani è il punto d'ingresso al Portogallo.

DIGITAL CAMERA

Foto Ewan ar Born.

  • shares
  • Mail