La Basilica di Nostra Signora di Guadalupe in Messico

Nostra Signora di Guadalupe, il grande santuario cattolico di Città del Messico.

Era la mattina del 9 dicembre 1531, quando un contadino, un nativo americano, di nome Juan Diego, ebbe la visione di una fanciulla in un luogo chiamato la collina del Tepeyac, che in futuro sarebbe diventato parte di Villa de Guadalupe, un sobborgo di Città del Messico.

La giovane parlò con Diego, nella nella sua lingua nativa, il Nahuatl, la lingua dell'impero azteco, e gli chiese di costruire una chiesa in suo onore su quella stessa collina. Da quel colloquio Diego capì che la ragazza era la Vergine Maria. Diego quindi riferì tutto all'arcivescovo di Città del Messico, che gli ordinò di tornare sulla collina e chiedere alla fanciulla un segno miracoloso, per provare la sua identità.

Per prima cosa la Signora guarì lo zio del contadino, quindi chiese a Diego di raccogliere fiori dalla cima della collina, normalmente spoglia: tutto questo avveniva nel mese di dicembre. Diego però obbedì, e in cima alla collina trovò rose di Castiglia, fiori che non sono originarie del Messico, in piena fioritura.

La Signora quindi decorò il mantello di Diego con i fiori, prima che tornasse dall'arcivescovo. Era il 12 dicembre quando Juan Diego aprì il suo mantello davanti all'arcivescovo; i fiori caddero a terra e sul tessuto del mantello comparì impressa l'immagine della Madonna.

Da quel dicembre, per quasi 90 i fedeli andarono in pellegrinaggio fino ai piedi della collina, dove era stata edificata una piccola cappella in onore della Madonna. La prima costruzione di una chiesa avvenne solo nel 1622, ma da quella prima chiesa, negli anni successivi, altri edifici religiosi vennero costruiti, finché la chiesa nel 1902 assunse il titolo di Basilica.

Ma la Basilica, come tante altre costruzioni di Città del Messico, poggiava su fondamenta deboli, quelle di antichi laghi Atzechi prosciugati dagli spagnoli. Come risultato la Vecchia Basilica cominciò a sprofondare, proprio come la nostra Torre di Pisa.

E proprio come la Torre, anche per la vecchia Basilica furono realizzati lavori di consolidamento, ma accanto alla vecchia Basilica di di Nostra Signora di Guadalupe, si decise di costruire una nuova Basilica, meta del pellegrinaggio dei devoti

Costruita tra il 1974 e il 1976, la nuova Basilica ha una pianta circolare in modo che l'immagine della Vergine possa essere visto da qualsiasi punto all'interno dell'edificio. La struttura circolare è di 100 metri di diametro, e può ospitare fino a 50.000 persone.

Il coro si trova tra l'altare e le fedeli a indicare che, anche il coro fa parte dei fedeli. Ai lati ci sono le cappelle del Santissimo e di San Giuseppe. Altre 9 cappelle si trovano al piano superiore. La Basilica dispone anche di sette porte, un chiaro riferimento alle sette porte della Gerusalemme Celeste.

MINOLTA DIGITAL CAMERA

Foto Janothird.

  • shares
  • Mail