Pasqua 2015 a Firenze con lo scoppio del carro

A Firenze la tradizione di Pasqua è quella dello Scoppio del Carro

È davanti al Duomo che da 350 anni avviene l’evento più scenografico della Pasqua di Firenze: lo Scoppio del Carro, in un tripudio di fuochi artificiali. Ma le radici di questa festa sono molto più lontane nel tempo, e risalgono addirittura alla liberazione di Gerusalemme del 1099, cui partecipò anche il fiorentino Pazzino de' Pazzi, per la tradizione, il primo a scalare le mura della città Santa.

Sempre secondo la tradizione, dopo la liberazione di Gerusalemme i crociati si radunarono nella Chiesa della Resurrezione e, in devota preghiera, consegnarono a tutti il fuoco benedetto come simbolo di purificazione. Da allora tutte le famiglie fiorentine usavano recarsi nella cattedrale dove, al fuoco benedetto che ardeva, accendevano rispettivamente una piccola torcia per poi andare, in processione cantando laudi, per la città a portare la fiamma purificatrice in ogni focolare domestico.

La mattina di Pasqua, quest’anno il 5 aprile, un colorato corteo di musici e sbandieratori del Calcio Fiorentino accompagna il percorso del carro, detto "Brindellone", in giro per le strade di Firenze fino a Piazza del Duomo, tra il battistero e la cattedrale. A forma di torre fornita di fuochi d’artificio, il carro viene trainato da due buoi ornati con ghirlande. Quando arriva davanti alla cattedrale si ferma e aspetta l’inizio della messa.

Più o meno verso le ore 11.00, mentre all’interno della chiesa si canta la Gloria, dall’altare della Cattedrale l’arcivescovo accende con il fuoco sacro un razzo a forma di colomba (chiamato appunto “la Colombina”, che simbolizza lo Spirito Santo), questa a sua volta vola fuori dalla chiesa percorrendo un filo che va a colpire il Carro incendiandone i mortaretti, dando vita a spettacolari fuochi d’artificio fra gli applausi di tutto il pubblico: ecco lo Scoppio del Carro!

Se tutti i fuochi d’artificio esplodono, il rituale si ritiene propizio per la città e per i suoi cittadini, diversamente si preannuncia un anno sfortunato. L'ultima volta che la colombina fallì tale "missione" fu il 1966, anno in cui, in novembre, ci fu la famosa alluvione.

A pochi metri da questo spettacolo e tradizione, si trovano l’elegante Hotel Brunelleschi e il Bed and Breakfast Palazzo Ruspoli: entrambi con camere con vista sulla cupola del Duomo o su Palazzo Vecchio, propongono due pacchetti accomunati da uno speciale pranzo pasquale, ideato dallo Chef Giuseppe Bonadonna e del Maître Alessandro Recupero.

scoppio del carro firenze
Foto Celuici.

  • shares
  • Mail