Cosa vedere a New York: il quartiere di Harlem

A nord di Manhattan, nei pressi di Central Park c'è Harlem, cuore della cultura afro-americana di New York

Se avete in programma un viaggio a New York, tra i vostri giri nella città dovete assolutamente includere il quartiere di Harlem, il cuore della comunità afroamericana della Grande Mela.

Per anni emarginato perchè considerato un ghetto periferico e pericoloso, da qualche anno un'operazione di restyling sta rimettendo in sesto il quartiere per renderlo più appetibile ai turisti. In realtà Harlem è sempre stata una zona turistica, ma per un turismo di nicchia, per gli amanti della musica jazz che qui vibra nei tantissimi locali sparsi per il quartiere o per assistere ad una vera messa Gospel.

Il quartiere di Harlem si trova nella zona nord di Manhattan, fino alla zona di Central Park.
E' diversa dagli altri quartieri della città: qui infatti ancora non sono arrivati gli enormi grattacieli - anche se qualche costruzione moderna inizia a fare capolino  -  e le strade sono alberate e caratterizzate da palazzi costruiti con i tipici mattoncini che fanno molto New York.

People Around The World React To News Of Nelson Mandela's Death

Antica colonia olandese del 1600 - Harlem è infatti il nome di una città dell'Olanda - per oltre duecento anni Harlem è stata abitata da olandesi, fino alla seconda metà dell'Ottocento, quando iniziarno ad arrivare i primi emigranti irlandesi, inglesi, tedeschi ed afroamericani, che hanno preso il controllo del quartiere agli inizi del Novecento, per via degli affitti più bassi. Così Harlem è diventato il cuore della cultura nera, che ancora vive per le strade del quartiere e negli storici locali, come l'Apollo Theater o il Cotton Club.

Harlem: Cosa vedere


Fino agli anni Ottanta, se chiedevi ad un tassista di portarti ad Harlem, questo rifiutava la corsa, per evitare passare in uno dei quartieri allora considerati pericolosi. Oggi invece si può tranquillamente passeggiare per Harlem ed ammirare la freschezza e l'originalità della zona.
Nelle tappe imperdibili del vostro giro elenchiamo:  Lenox Avenue, il viale principale del quartiere, con i suoi localini tipici; la Columbia University, una delle Università più rinomate degli States; la cattedrale St. John the Divine, famosa per essere la più grande chiesa del mondo in stile neogotico. E ancora:  Riverside Church, una struttura gotica alta ben 21 piani, dove all'interno è custodito il carillon più grande del mondo;  la Abyssinian Baptist Church, dove potrete ascoltare un'autentica messa gospel con tanto di canti, balli e inni; lo Studio Museum, dove ammirare molte esposizioni di artisti afroamericani; l'Apollo Theater, teatro del quartiere celebre per aver ospitato musicisti come Ella Fitzgerald, Billie Holiday, Aretha Franklin e Duke Ellington.

Se amate il jazz, il Cotton Club è il tempio di questa musica, locale storico ai tempi del proibizionismo: qui potrete assistere ad un concerto mentre degustate abbondanti piatti di soul food, la cucina tradizionale della popolazione afroamericana.

A View of Harlem, New York City

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail