Itinerari turistici nelle Langhe e in Umbria: qualche consiglio

Che ne dite se oggi andiamo a vedere qualche itinerario turistico nelle Langhe e nell'Umbria? Ce ne sono tantissimi, noi ve ne proponiamo qualcuno.

Itinerari turistici nelle Langhe e nell'Umbria - Avete deciso di fare un bel viaggio nelle Langhe e in Umbria? Volete organizzare il vostro percorso viaggi? Beh, sappiate che potete fare in due modi: o vi recate nelle Langhe e in Umbria e andate all'avventura, organizzando il viaggio man man che procede o potete seguire gli itinerari turistici consigliati da altri viaggiatori. Ovviamente di questi itinerari turistici ce ne sono tantissimi, difficile riuscire a segnalarli tutti. Per cui vi metterò quelli più interessanti, ma se ne avete provati altri e volete consigliarceli siete i benvenuti nei Commenti.

Itinerari turistici nelle Langhe


Langhe

Le Langhe o Langa in piemonetese è una regione storica del Piemonte. Suddivisa fra Cuneo e Asti, confina con il Monferrato e il Roero e sono caratterizzate da caratteristiche colline separate dai fiumi Tanaro, Belbo, Bormida di Millesimo e Bormida di Spigno. Le Langhe sono note come zona vinicola, celebre per i suoi vigneti e relativi vini prodotti, ma anche per il tartufo e le nocciole. Le Langhe sono suddivise in tre parti: Bassa Langa che va fra il Tanaro a nord e il Belbo a sud, nota come zona dell'Albese, del tartufo bianco di Alba e dei vini; Alta Langa, è la zona che confina con la Liguria, questa è zona di boschi e di nocciole come la famosa nocciola tonda gentile delle Langhe; Langa Astigiana, è la zona nel sud di Asti con Canelli a nord e il Bormida di Spigno a est.

Come dicevamo, sono tantissimi gli itinerari delle Langhe, le combinazioni possibili sono assai variabili. Abbiamo per esempio l'itinerario noto come Strada Romantica delle Langhe e del Roero formato da 11 tappe: Vezza d'Alba, Magliano Alfieri, Neive, Treiso, Trezzo Tinella, Benevello, Sinio, Cissone, Murazzano, Mombarcaro e Camerana. Qui potrete ammirare tutto il meglio delle Langhe, quindi foreste e vigneti, castelli e tantissime osterie e cantine.

Se volete concentrarvi sull'aspetto vinicolo delle Langhe, allora vi conviene seguire la Strada del Barolo: questo percorso attraversa colline e vigneti delle Langhe con tappe nelle principali cantine produttrici e aziende agricole della zona. La Strada del Barolo mette in comunicazione i comuni di Alba, Barolo, Castiglione Falletto, Cherasco, Diano d'Alba, Dogliani, Grinzane, Cavour, La Morra, Monchiero, Monforte d'Alba, Montelupo Albese, Novello, Roddi, Roddino, Rodello, Serralunga d'Alba, Sinio e Verduno.

Non mancheranno poi itinerari da trekking o dedicati al ciclismo, di diversa durata e lunghezza.

Itinerari turistici nell'Umbria


L'Umbria la conosciamo, tutti, regione dell'Italia centrale ed è l'unica della zona peninsulare a non essere bagnata dal mare. Il capoluogo dell'Umbria è Perugia, è attraversata dal Tevere e comprende il lago Trasimeno, il lago di Piediluco, i fiumi Chiascio, Nera, Corno e Topino e anche le Cascate della Marmore. Il paesaggio dell'Umbria è quello di colline verdi sormontate da città dalle lunghe tradizioni storiche, rocche e castelli. Anche in Umbria ci sono tantissime cose da vedere, qui segnaliamo alcuni itinerari, ma ce ne sono tanti altri da seguire, dipende da cosa vi piace di più.

Tantissime le città umbre da vedere e visitare: oltre alla già citata Perugia, abbiamo Gubbio, Spoleto, Assisi, Todi, Corciano, Orvieto, Città di Castello e tante altre. Un itinerario particolare ci conduce da Gubbio ad Assisi: in questo percorso attraverseremo l'Oasi del Parco Naturale del Monte Cucco, l'Altopiano della Palude di Colfiorito e il Parco del Monte Subasio. Qui potrete ammirare splendidi scorci naturali, eremi, monasteri e concentrarvi su due città d'arte per eccellenza, Gubbio e Spello. Senza dimenticare Assisi che direi non ha bisogno di ulteriori presentazioni.

A proposito di Parchi Naturali, ce ne sono diversi da visitare in Umbria: Parco del monte Cucco, Parco del monte Subasio, Parco del Lago Trasimeno, Parco di Colfiorito, Parco fluviale del Tevere e Parco fluviale del Nera. Ci sarebbe poi anche il Parco dei Monti Sibillini, che è però condiviso con le Marche. Se amate le Oasi Naturalistiche, allora potreste scegliere l'itinerario che va da Orvieto e il suo Duomo a Todi con il Sentiero di San Francesco che va fra le acque di lago di Corbara e del lago di Alviano.

Altro itinerario particolare è quello della Strada del Sagrantino, vitigno italiano autoctono tipico dell'Umbria. Cresce nei territori intorno al comune di Montefalco: la zona di produzione comprende Montefalco, Bevagna Gualdo Cattaneo, Castel Ritaldi e Giano dell'Umbria.

Foto | Italy with Maria

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO