Expo 2015: un viaggio alla scoperta dei Paesi del cacao e cioccolato

In vista dell'Expo 2015 andiamo a vedere cosa vedere e visitare nei Paesi del cacao e del cioccolato, stiamo parlando di Camerun, Costa D'Avorio, Cuba, Gabon, Ghana e Sao e Tomé Principe.

Expo 2015 - Tutti pronti per l'Expo 2015? Se avete deciso di andarci, non dimenticate di seguire i nostri amici di 02blog: qui troverete tutte le informazioni relative a dove comprare i biglietti, ai costi e a tutti i retroscena e le curiosità dell'Expo 2015 di Milano. Noi andiamo a scoprire l'Expo 2015 in maniera leggermente diversa, per via trasversa: che ne dite se facciamo un viaggio alla scoperta dei Paesi del cacao e del cioccolato? Ci riferiamo particolarmente al Camerun, alla Costa D'Avorio, a Cuba, al Gabon, al Ghana e a Sao Tomé e Principe.

Expo 2015: quali sono i Paesi del cacao e del cioccolato?


Camerun

Paesi del cioccolato all'Expo 2015

Partiamo dal Camerun, repubblica unitaria dell'Africa equatoriale. Bellissimi i paesaggi del Camerun, fra il Golfo di Guinea e il Lago Chad trovate montagne alte, foreste tropicali, vulcani e la savana. Oltre ovviamente alla costa che si affaccia sull'Oceano Atlantico. Ricco di flora e fauna, il Camerun è noto per i suoi parchi nazionali, fra i quali ricordiamo quelli di Wasa, Benoue, Bouban'djida, Campo, Faro e Dja. Da visitare anche la capitale Yaoundé.

Passiamo ora alla Costa D'Avorio, si tratta di una repubblica dell'Africa occidentale. Qui troverete spiagge bellissime di sabbia che si affacciano sull'Oceano Atlantico, fra le più famose al mondo, contornate da piantagioni di palme da cocco alternate a scogliere e baie. La Costa D'Avorio è famosa anche per le sue lagune dove si praticano normalmente sport acquatici. La sua capitale amministrativa è Yamoussoukro, ma la capitale economica e governativa è Abidjan. Anche la Costa D'Avorio è molto ricca di flora e fauna, ci sono tantissimi parchi nazionali da visitare. Fra di essi ricordiamo: il Parco Nazionale della Comoé; il Parco Nazionale del Banco; il Parco Nazionale della Maraoué; il Parco Nazionale di Abokouamekro; i Parchi Nazionali di Taï e del Monte Péko; il Parco Nazionale di Asagny. Anche qui troverete diversi paesaggi: savana, foresta tropicale e piantagioni di palme, banani, cacao e caffè.

Cuba è un arcipelago dei Caraibi settentrionali, si trova fra il Mar dei Caraibi, il Golfo del Messico e l'oceano Atlantico. Nell'immaginario collettivo Cuba è soprattutto spiagge e vita notturna, ma c'è molto da vedere. Per esempio nella zona delle piantagioni di tabacco a Vinales e Pinar del Rio abbia un paesaggio carsico, mentre a Trinidad ci sono i campi di canna da zucchero. Non mancano poi la giungla e i monti della Sierra Maestra, mentre a Baracoa abbiamo il deserto. Famose le spiagge di Cuba, soprattutto quelle dell'Avana, di Varadero e di Guardalavaca. Anche qui troverete tantissime specie di animali e di piante in via d'estinzione.

Torniamo ora nel Gabon, in Africa centrale. La sua capitale èLibreville, da visitare, ma il Gabon ha molto di più da offrire. Qui abbiamo pianure, monti (Monti Cristal, il Du Chaillu con il Monte Ibopundji e anche il Massiccio del Mayombe con il Monte Pelé) e anche la savana. Molto ricca di flora e fauna anche la foresta tropicale, con le sue mangrovie. Molte le riserve naturali, una molto famosa è la riserva della Lopé. Il Gabon si affaccia sull'Oceano Atlantico e vanta numerose spiagge dall'aspetto piuttosto selvaggio. Qui troverete il mamba nero (già, quel Black Mamba di Kill Bill).

Il Ghana è uno stato dell'Africa occidentale con capitale Accra (qui troverete tantissimi mercati colorati e un'intensa vita notturna), anche questa da visitare. E' qui che troverete il Lago Volta, il più grande lago artificiale del mondo. Anche il Ghana affaccia sull'Oceano Atlantico ed è una meta molto amata da chi ama il surf. Altra particolarità del Ghana è che qui troverete diversi castelli del XVII e XVIII secolo. Famose le sue foreste dove trovate flora e fauna rara: qui ci sono ancora alberi di cedro, mentre tantissime le riserve naturali come il Mole National Park.

Terminiamo il viaggio con Sao Tomé e Principe: forse è il meno conosciuto, si tratta di un piccolo stato indipendente sotto forma di arcipelago al largo dell'Africa centro-occidentale, formato da due isole maggiori del golfo di Guinea, São Tomé e Príncipe per l'appunto. Sao Tome in particolare si trova quasi sull'Equatore. Sao Tomé e Principe sono famose per le loro spiagge e per le loro acque cristalline ricche di pesci. Le due isole sono ricoperte da ricche foreste separate da numerosi fiumi. E ci sono anche parecchie montagne, come il Pico de Sao Tomé, il Pico de Cao Grande, il Pico Cabundé e il Pico Papagaio. Da visitare il parco naturale Obo e le spiagge circondate da palmeti, dove potrete fare diversi sport acquatici. Se invece preferite visitare le città, non è che avete molta scelta: Sao Tomé è l'unica città degna di questo nome, mentre a Principe la città principale è il piccolo villaggio di Santo Antonio.

Per quanto riguarda il Cluster del Cacao e del Cioccolato all'Expo 2015, ecco che la scenografia ricorda quella di una giungla per ricordare le piantagioni delle aree tropicali. Troverete qui diversi pali, a testimoniare gli alberi sotto il quale il cacao cresce. I padiglioni saranno tutti simili di forma e dimensioni e ognuno avrà la bandiera e il nome del Paese a cui si riferiscono. Sui pannelli troverete poi la storia della lavorazione del cacao. Il Cluster sarà composto da un'area riservata alla degustazione e al relax, un'area eventi e un'area dedicata alla cucina. Il cacao viene coltivato da millenni dalle popolazioni precolombiane e da sempre è stato usato come cibo, bevanda o anche come moneta. E' simbolo di energia, vita e fertilità.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 55 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO