Carnevale 2015: i Mamuthones di Mamoiada

In provincia di Nuoro si celebra ogni anno il Carnevale con la sfilata di Mamuthones e Issohadores, maschere arcaiche

Carnevale è una festa arcaica, antica, ancestrale. Una festa in cui si tollera lo stravolgimento totale, la trasgressione e dove l'uomo si trasforma per un giorno in quello che non potrà mai essere. E' anche la festa che sancisce la fine dell'inverno e legata alla religione cristiana è l'inizio della Quaresima prima della Pasqua.

In molte parti d'Italia sono rimasti nella festa del Carnevale i tratti primitivi di questa festività. Come a Mamoiada, in provincia di Nuoro, Sardegna. Qui da secoli si celebra il giorno del Martedì Grasso la sfilata dei Mamuthones e Issohadores, antiche maschere della tradizione contadina che rappresentano il folclore sardo. I Mamuthones sono uomini col viso ricoperto da una maschera nera dai rozzi lineamenti, vestiti col pellicce scure e con campanacci appesi alla schiena. Fanno la prima apparizione il 17 gennaio in occasione della festa di sant'Antonio, per poi ricomparire il giorno di Carnevale.  Gli Issohadores invece sono uomini vestiti in corpetto rosso, maschera bianca, Sa Berritta (copricapo), carzas (o carzones, pantaloni bianchi) e s'issalletto (piccolo scialle), che scortano i Mamuthones. Con dei lacci catturano le giovani donne in segno di buon auspicio per una buona salute e fertilità. Un tempo venivano catturati i proprietari terrieri per augurare loro una buona annata e loro per sdebitarsi dell'onore ricevuto, portavano tutto il gruppo a casa per offrir da mangiare e da bere.

Men clad in Issohadores and mamuthones j

I giorni clou del Carnevale di Mamoiada vanno dalla domenica fino al martedì, quando i festeggiamenti si spostano nella piazza principale di Santa Croce, dove viene tra l'altro organizzato il ballo di Mamoiada, mamujadinu o sa mamujadina come viene definito da molti, è un ballo molto antico e "a sa seria", ed è estremamente atteso da tutti. Inoltre, assieme  alla sfilata e ai balli in piazza, il martedì grasso è la giornata anche del Fantoccio Juvanne Martis Sero (giovanni martedì sera), che morente viene portato in giro per il paese con un carretto dagli uomini vestiti in vardetta che ne cantano "sos attittos". A fine serata, Juvanne che ormai è arrivato in piazza muore, così come il carnevale mamoiadino.

Anticamente la sfilata dei Mamutones era riservata ai soli abitanti, oggi invece è un'attrazione turistica che porta nel paesino molti visitatori, incantati da queste maschere così inquietanti e allo stesso tempo affascinanti.

Men clad in mamuthones outfit dance with

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 36 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO