Cosa vedere in Giappone: il villaggio delle Volpi

Alla volpe, l'agente del dio Inari, in Giappone hanno dedicato un villaggio.


Ai piedi del lussureggiante Monte Zao in Giappone, lo Zao Fox Village, il villaggio della volpe di Zao, offre un riparo, una casa, a più di 100 furbe volpi, liberi di zampettare e correre tra le gambe dei visitatori, felici delle offerte religiose che ricevono, frutto della propria "statura mitica" nella cultura giapponese.

Fondato nel 1990, il "villaggio" permette agli ospiti di sperimentare la vita insieme ai prorpi animali preferiti: in questo caso le volpi. Il rifugio contiene sei diverse specie di volpi, tra le quali troneggia la tradizionale giapponese Red Fox. Ma poi ci sono anche le volpi nere, le volpi platino, e le volpi artiche (non tutti sanno che le volpi si sono adattate ad una grande varietà di climi, che vanno dal desertico all'artico).

I visitatori possono anche acquistare piccole quantità di cibo da offrire agli animali ( 100 yen circa 0,75 centesimi di euro), ma dal momento che le volpi sono ancora essenzialmente animali selvatici, il personale incoraggia le persone a non nutrirle dalle proprie mani, ma piuttosto a gettare gli spuntini a terra, sia perché non si abituino troppo al contatto con l'uomo, sia perché si tratta pur sempre di animali selvatici.

Per arrivare al villaggio si passa per una serie di tradizionali cancelli torii tradizionali, compreso uno posto all'interno che rimanda al ruolo della volpe nella mitologia giapponese, dove intelligente animale è visto come un agente del dio Inari. Un altro esempio, insieme all'isola dei gatti e all'isola dei conigli, del grande amore dei giapponesi per la natura e i suoi abitanti.

volpe

Foto AlbertHerring.

  • shares
  • Mail