Carnevale 2015, a Napoli multe salate per chi lancia le uova

Multe fino a 400 euro per chi lancia uova, palloncini e altre sostanze

A Carnevale ogni scherzo vale, questo è il detto. Bene, a Napoli non sarà più così. O almeno, se negli scherzi rientrano lanci di uova o cose varie, lo scherzo si trasformerà in una salatissima multa da parte del lanciatore.

E' di oggi l'ordinanza del Comune, firmata dal sindaco Luigi de Magistris, che vieta fino al 22 febbraio, comportamenti tali da «turbare la tranquillità delle persone o creare situazioni di pericolo».
Saranno vietati quindi lanci di uova, di palloncini ripieni di sostanze anche innocue come acqua, di farina o altre sostanze in giro per le strade della città. Stesso discorso per le bombolette spray, insomma vietata qualsiasi cosa possa imbrattare la città.

E per chi trasgredisce, sono grossi guai: previste infatti multe e sanzioni  da  200 a 400 euro. Multa che colpirà non solo chi ne fa uso, ma anche chi le acquista e le vende.
Si legge nell'ordinanza che la decisione è stata presa alla luce del fatto che "nel periodo di Carnevale sono frequenti episodi di malcostume che possono cagionare pericolo o danno a persone o a cose di proprietà pubblica o privata, turbando l'ordinato svolgimento della vita cittadina, creando pericolo per l'incolumità delle persone, imbrattando o sporcando le vie, i fabbricati e i monumenti". Si è reso quindi "necessario assicurare le condizioni idonee a garantire la sicurezza e la tutela delle persone e delle cose, pur nel rispetto della tradizione".

Carnevale a Napoli: il programma


Non saranno certo bombolette e uova marce a togliere il divertimento del Carnevale ai napoletani. Durante il  Martedì grasso saranno organizzate tantissime sfilate in maschera nelle varie piazze partenopee e soprattutto nei quartieri più storici come la Sanità, Scampia, Barra o il centro storico napoletano. Fra gli eventi più importanti ci sarà invece la Carnalasciata, una festa che consiste nel mangiare con gli alimenti classici del Carnevale, come sanguinaccio, chiacchiere e migliaccio.

Prima del Martedì  Grasso, domenica 15 al Teatro San Carlo ci saranno tante iniziative per i bambini, mentre a Striano si svolgerà la 32esima edizione del Carnevale, con oltre duecento  partecipanti al gruppo folkloristico che si esibisce nella Quadriglia di Carnevale. Un Carnevale unico nel suo genere con una storia pluricentenaria che trova origine nel ‘600 del viceregno a Napoli.

Carnevale Napoli costumi

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO