Cosa vedere in Florida, Ybor City a Tampa

Ybor City a Tampa, la capitale USA dei sigari.

Quando a metà degli anni 1880 Don Vicente Martínez-Ybor, cubano di nascita, stava cercando un posto dove trasferire le sue fabbriche di sigari che si trovavano nelle Key West, un suo amico gli parlò di una zona a nord-est di Tampa: 40 ettari di palude e macchia, nel solito clima caldo della Florida, con in più una ferrovia e un porto a disposizione. In breve tempo fabbricanti di sicari, provenienti da L'Avana, dalle Key West e il da altre parti degli USA, spostarono qui le loro fabbriche, nel posto che sarebbe diventato Ybor City.

Alla fine del 1800, Ybor City era conosciuta come la "Capitale mondiale dei sigari", con 200 fabbriche di sigari che impiegavano 12.000 persone, gran parte provenienti da Cuba, Spagna e Italia, con una produzione di 700 milioni di sigari all'anno, tutti prodotti secondo la tradizione cubana. Anche se questo primato industriale è passato, a Ybor City si possono ancora trovare negozi che vendono i tradizionali (fatti a mano) sigari cubani: El Sol Cigars, Habanero Cigars e King Corona Cigars.

Un quartiere che sembrava destinato a scomparire con il suo declino industriale, ma che si è salvato grazie al recupero di molti suoi edifici, e alla sua riconversione al settore del turismo. Oggi molte delle originali ex-fabbriche di sigari sono ancora in piedi in Ybor City, come in altre parti di Tampa, e sono state trasformate in uffici, ristoranti e negozi.

Il fulcro si trova lungo la 7° Avenue, dove oltre ai negozi e locali che occupano il fronte strada dei palazzi d'epoca coloniale, tra i quali anche i negozi di sigari, di souvenirs, d'antiquariato e tanti negozi di tatuatori. E visto che siamo italiani, dobbiamo arrivare anche davanti alla Casa dell'Unione Italiana, per fare un saluto al monumento agli emigranti Italiani. Consigliato per trascorre un pomeriggio e una serata a Tampa, in Florida.

ybor city

Foto Bobak.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 8 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO