Locali storici di Amsterdam: dove bere il Genevier


Forse non tutti sapete che il gin ha avuto origine in Olanda, e che lì si conserva la versione storica di questo liquore con il nome di Geneva o Genever. Il nome deriva ovviamente dalla parola olandese che indica il ginepro. Questo per segnalarvi una sosta in Amsterdam che vi può offrire qualcosa di meno noto e alquanto rincuorante: oltre alle marche nazionali (come Damrak Gin, Bokma, Claeryn, Hartevelt, Hoppe, Rembrandt Korewijn, Old Geneva, Klarenaer e Jonge Wees), esistono infatti molte distillerie storiche e qualche sala da degustazione di questo Genever o Jenever.

Prima di scegliere tra le decine di profumazioni particolari, e prima di attaccarvi al bicchiere, vi conviene sapere almeno che ci sono due tipi di Genever: vecchio e nuovo. Il vecchio viene distillato tre volte partendo da un procedimento basato su granaglie, quindi da qualcosa di simile al whisky: solo nell'ultima fase vengono introdotte le bacche e gli altri sapori - prima che il tutto vada in botte ad invecchiare anche per una ventina di anni. Il Genever nuovo invece esiste solo dal 1900 ed è un procedimento industriale, senza invecchiamento nè miscela di erbe: il sapore è più neutro e non si sente malto o legno.

I locali storici dove andare sono:

  • De drie fleschjes che è in centro a Gravenstraat 18.
  • Wijnland fockink, in piazza Dam dietro al Kransnapolsky.
  • Tastingroom 'De Admiraal' in Herengracht 319, della distilleria de Ooievaar.
  • De blauwe parade presso l'Hotel Die Port van Cleve (ad un isolato da piazza Dam).

Wikipedia dice che le altre città del Jenever sono Hasselt e Liegi in Belgio e Schiedam in Olanda (BTW, ne esiste uno anche a New York, leggete qui).

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: