Aerei: dal prossimo anno si viaggerà in piedi

Airbus A380

Al confronto la cosiddetta "Sindrome da classe economica" è niente. L'Airbus infatti ha proposto ad alcune compagnie aeree asiatiche, la creazione di posti in piedi allo scopo di aumentare la capienza dell'A380 che passerebbe così da 500 a 853 posti. In pratica i nuovi "sedili", che verrebbero installati in classe economica, sono sistemati verticalmente e il passeggero resta sostanzialmente in posizione eretta.
Lo schienale è leggermente inclinato e imbottito (bontà loro), ci sono due braccioli e un minuscolo sedile, una sorta di strapuntino, che sporge in avanti, ma di fatto si resta in piedi. Così facendo la distanza fra un sedile e l'altro passerebbe dagli attuali 80 cm, in classe economica ovviamente, a 60; questo consentirebbe alle compagnie una riduzione dei costi creando degli aerei-scatola di sardine.
Secondo gli esperti però sopportare un viaggio aereo in piedi, anche per brevi percorsi è cosa tutt'altro che agevole, soprattutto per persone con problemi fisici.
Le compagnie interpellate per ora hanno avuto reazioni tiepide, ma non si esclude che in futuro tale soluzione possa venire introdotta, anche perchè in molti stati, come ad esempio gli Usa, non ci sono legislazioni che lo impediscano.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: