Ponte dell'Immacolata 2014 a Barcellona in Spagna

Ponte dell'Immacolata 2014, 3 o 4 giorni perfetti per scoprire la bellezza e la movida di Barcellona.

Ponte dell'Immacolata a Barcellona, 3 o 4 giorni per un city-break a dicembre, "sfruttando" il giorno in più regalatoci dalla festività dell'Immacolata Concezione, che quest'anno cade di lunedì.

La festa dell'Immacolata è una festività cattolica abbastanza recente, visto che il dogma della "Nascita senza peccato originale" di Maria (altra cosa è il concetto di Maria Vergine) è stato proclamato da Papa PioIX solo nel 1854.

Barcellona è una destinazione perfetta per il ponte: vicina (una o due ore di volo, con Ryanair o Vueling), bella (tante le cose da fare), facile (si può visitare senza saper una sola parola di spagnolo o castigliano), economica (relativamente all'Italia), calda, o almeno non così fredda come altre destinazioni in Europa.

Cosa vedere a Barcellona


Molti hanno visto e conoscono le principali attrazioni della città, come la Sagrada Famiglia, Parc Güell, Casa Milà, Casa Batlló e le Ramblas, sicuramente da vedere. Ma se volete vedere qualcosa di altrettanto interessante, e storico, allora non c'è che da perdervi tra le vie e vicoli del Barrio Gotico, che improvvisamente si aprono in grandi piazze, dove si svolgono le tradizionali feste catalane.

Cosa fare a Barcellona


In una di queste piazze, plaça de la Seu, sotto l'imponente Cattedrale gotico-romanica di santa Eulalia, dal 25 novembre al 23 dicembre di quest'anno, si svolge il tradizionale mercatino catalano di Santa Lucia, con le sue davvero irriverenti figurine natalizie. Il ponte dell'Immacolata può essere anche l'occasione per una passeggiata nei barrios nella città vecchia di Barcellona (di Sant Pere, Santa Caterina e Ribera) o nella zona di Barceloneta. Se piove, allora le possibili destinazioni sono il Mercato de La Boqueria, il Museo di Picasso, quello di Mirò e lo Stadio del Barcellona.

Cosa mangiare a Barcellona


Ma tapas, ovviamente. Tante, diversissime tapas, quando volete; magari da Cerveseria Catalana, o da Quimet & Quimet. E poi la paella, la crema catalana (speciale) anche se poi il consiglio è quello di approfittare del menu del giorno (menú del migdia), che solitamente comprende, oltre al piatto principale, un'insalata e la bevanda, con prezzi che variano tra i 10 e 20 euro, a seconda del ristornate. Da provare poi i Chupitos, le bevute, sopratutto nella zona di Barceloneta.

park guell a Barcellona

Foto Lorenzo.ferrucci.

  • shares
  • Mail