Cinque cose da sapere sui canali di Utrecht


Nella foto di Tambako vedete il primo centro commerciale di Utrecht e uno scorcio dei canali, che qui hanno la particolarità di essere accessibili a pelo d'acqua. Quasi tutti i depositi e le cave del centro storico sono state riconvertite iin bar e ristoranti alla moda. Di notte alcuni hanno anche installazioni di luce che rendono l'atmosfera molto particolare, vedete anche nella foto il palazzo tutto colorato di luce. Sono qui ad Utrecht grazie ad Easyjet e agli Uffici del turismo locali, nei prossimi giorni vi racconterò qualcosa anche di Rotterdam e Amsterdam.

Intanto, qualche nota curiosa raccolta oggi, se ci leggete dall'ufficio vi possono sempre tornar utili per far colpo sulle bionde all'aperitivo questa sera: chi sa, magari vi ritroverete in dolce compagnia proprio qui per un week end lungo, in occasione di uno dei tanti festival che offre questa piccola città dove un quinto dei cittadini è studente dell'antica Università.

  • Iniziamo politically poco correct: Wittevrouwensingel 206. Qui potete fumare cannabis a bordo canale, in una barca coffeeshop. Nota di attualità: da Utrecht parte la nuova politica nazionale che entro l'anno sembra potrebbe vietare in tutto il paese la vendita di droghe leggere agli stranieri. Se appassionati, affrettatevi.
  • Nel corso dell'anno prossimo aprirà il primo albergo sul canale vecchio, in un deposito rimodernato. L'esperienza credo sia unica: questi spazi arrivano anche a 50-60 metri di profondità, e le finestre possono trovarsi affacciate addirittura su di un canale vicino. Al momento non son riuscito ad avere altri dettagli.
  • In fondo a Gazenmarkt c'è una discesa per il canale: qui c'era la prima e unica gru usata per il carico/scarico delle barche, e solo qui il canale aveva larghezza sufficiente perchè le imbarcazioni potessero girare: a sinistra per scendere in Germania, a destra per Amsterdam. Il tunnel che porta all'acqua è oggi un'installazione d'arte, le cui luci colorate seguono i pedoni, vedete qui qualche foto. Il consiglio è di passare a dare un'occhiata dopo cena: il deposito che trovate in fondo, oggi è un'enoteca sotterranea molto elegante e moderna.
  • Strano ma vero: nei tempi antichi, era usanza dei nobiluomini farsi seppellire a bordo canale, in mezzo ai magazzini commerciali. Giuro, lo ha detto la guida.
  • Se non avete la pazienza di godervi un giro guidato di un'ora col battellino, potete affittare qui una canoa e pagaiare per conto vostro fino ai margini della città, dove troverete quella calma verdeggiante che invoglierà la vostra bionda a parlare di french kissing.

Canali di Utrecht
Canali di Utrecht
Canali di Utrecht
Canali di Utrecht

  • shares
  • Mail