Cose da non perdere a Reykjavík

Che ne dite se oggi facciamo un viaggio a nord e andiamo a scoprire cosa vedere e visitare a Reykjavik, capitale dell'Islanda?

Diciamo che Reykjavik è una meta viaggio alquanto particolare: la capitale dell'Islanda e l'Islanda stessa non è che siano proprio al primo posto della lista viaggi della maggior parte dei turisti. Tuttavia dovremmo prendere in considerazione l'idea di inserire queste mete: l'Islanda è molto particolare da visitare, i suoi paesaggi freddi e desertici, fra ghiacciai e vulcani sono unici nel loro genere. E la capitale Reykjavik non è certo da meno: ecco perché oggi andremo a scoprire cosa vedere e visitare a Reykjavik. Se ci siete stati e avete qualche consiglio da darci, non esitate e postatelo nei Commenti: in questo modo aiuterete altri viaggiatori ad orientarsi meglio.

Cosa vedere a Reykjavik in Islanda

Reykjavik

Cosa vedere nella città di Reykjavik

Reykjavik è la capitale dell'Islanda, nonché città principale, capitale di stato più a Nord a livello mondiale e centro culturale dell'isola. Fondata da Ingolfur Arnarson nell'anno 870, qui troverete tantissimi musei da visitare. Si parte col Museo nazionale Þjóðminjasafn: qui troverete opere artistiche preziose legate alla cultura islandese, fra cui armi e gioielli. Da non perdere la statuetta di bronzo del dio Thor, un martello argenteo di Thor e il portone della chiesa di ValÞófsstaður. Sempre opere di artisti islandesi le troverete nella Galleria Nazionale Listasafn: già solo l'edificio merita una foto, al suo interno troverete opere di pittori come Ásgrímur Jónsson e Jóhannes Sveinsson Kjarval.

Il Kjarvalsstaðir, invece, è un museo tutto dedicato al pittore Jóhannes Sveinsson Kjarval, anche se nei locali secondari spesso ci sono mostre di altri artisti moderni. Il museo Ásmundarsafn è invece dedicato allo scultore Ásmundur Sveinsson con tanto di giardino di sculture antistante. Il Museo Einar-Jónsson si trova di fronte all'Hallgrímskirkja e propone le sculture di Einar Jónsson: anche qui troverete un giardino di sculture. Particolare il Museo all'aperto Árbæjarsafn con trenta case e capanne in torba del XIX secolo e custodi vestiti a tema.

Altri musei da non perdere sono il Museo Ásgrímur Jónsson, una pinacoteca; il Museo Sigurjón Ólafsson, decicato alle sculture moderne; il Museo della medicina Nesstofa; The Living Art Museum; il Museo di scienze naturali; il Museo della fotografia; un giardino di sculture moderne sulla spiaggia del quartiere Reykjavík-Víkur.

Edifici di particolare interesse sono il Parlamento e il Duomo, situati proprio nel centro di Reykjavik. La più grande chiesta d'Islanda è invece la famosa Hallgrímskirkja realizzata nello stile nazionale basaltico islandese. E' anche l'edificio più alto d'Islanda, da cui si gode una vista spettacolare. Le finestre poste dietro l'altare sono volutamente non colorate in modo da permette ai fedeli di vedere il cielo e le nuvole.

Altro edificio particolare è il Perlan nel quartiere Öskjuhlið: è un serbatoio di acqua bollenti destinato a riscaldare le case posto sotto una cupola di vetro. Inoltre annesso c'è anche un museo dedicato alle saghe islandesi e all'ultimo piano un ristorante girevole. Se siete invece interessati ai luoghi di culto luterani, allora dovete rivolgere i vostri passi verso la Dómkirkjan.

Molto particolari le case di Reykjavik: sembrano rivestite di legno colorato, invece si tratta di pannelli di lamiera ondulati. Da vedere anche la Blue Lagoon e il centro concerti e conferenze Harpa.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 18 voti.  

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO