L'Empire State Building si tinge di rosso

Per la vittoria dei Repubblicani nelle elezioni Midtern, l'edificio simbolo di New York si illumina di rosso

L'Empire State Building si illumina a festa. E sceglie il colore rosso, il colore dei Repubblicani. Lo fa in onore della vittoria del partito conservatore alle elezioni del Midtern, che ieri si sono aggiudicati il controllo di tutte e due le camere del Congresso.

In attesa del risultato, l'edificio simbolo di New York portava sia il rosso che il blu, colore simbolo invece dei Democratici di Obama. Poi, non appena ricevuto il conteggio finale che decretava la vittoria dei Repubblicani, il blu è venuto meno per lasciare spazio al rosso sfavillante.

In effetti l’Empire si veste dei colori di chi, associazione, ente od organizzazione l’abbia richiesto, sempre che sia giudicato abbastanza meritevole di risplendere nelle notti di New York.

Situato a Manhattan, all'angolo tra la Fifth Avenue e la West 34th Street, l'Empire State Building è l'edificio simbolo della Grande Mela. Alto 443 metri, è stato il grattacielo più alto del mondo fra il 1931 e il 1967 e dal 1986 risulta iscritto al National Historic Landmark Program come monumento nazionale.

Frequentatissimo da turisti e visitatori che ogni giorno salgono fino all'80esimo piano per affacciarsi dalla terrazza panoramica con vista su Midtown, oppure per visitare l'osservatorio al 102esimo piano. Si calcola che ogni anno 2 milioni di turisti varchino la soglia dell'edificio (l'alternativa è il Top of the Rock).

Al suo interno, l'Empire State Building ospita prevalentemente locali commerciali di uffici e circa una quarantina di studi televisivi e radiofonici di emittenti private. I turisti perciò vanno direttamente al secondo piano, dove si trova la biglietteria, per accedere alla visita guidata - che parte già all'interno dell'ascensore con alcuni cenni storici del palazzo - dislocata lungo l'ottantesimo piano con pannelli illustrativi.

 

Empire State Building
Empire State Building

  • shares
  • +1
  • Mail