Apre il Longxi International Hotel a Huaxi, il paese più ricco della Cina

Longxi International Hotel a Huaxi in Cina

L'Inaugurazione; si è svolta lo scorso 8 ottobre a Huaxi, un paese (forse è meglio dire un villaggio) di 1.517 abitanti nella provincia cinese di Jiangsu, presenti tutti i proprietari di questo grattacielo che, con i suoi 328 metri, si posiziona al 15° posto tra i grattacieli più alti del mondo, davanti al Chrysler Building di New York, alto 319 metri (ma più alto anche della Torre Eiffel, alta 324 metri).

Il segreto rivelato; non si nascondo più gli abitanti di questo piccolo villaggio, non devono più far finta di essere dei contadini quando arrivano gli ispettori da Pechino, il sindaco non corre più il rischio di essere rieducato, anzi, il loro successo merita di essere festeggiato, alla presenza di tutti i cittadini-azionisti, anche con esagerazioni all'americana (vedi l'enorme statua dorata (d'ora prima della correzione) di un toro). Il segreto è un villaggio, che si costituisce in holding, e che si riconverte dall'agricoltura all'industria e al commercio, diventando il più ricco paese della Cina.

Luci e ombre; è la storia di un successo, se si racconta con i numeri dell'economia, una holding con un patrimonio di 362 milioni di dollari e 48 mila dipendenti (evidentemente "immigrati" dai villaggi circostanti), o con quelli del tenore di vita dei soci-abitanti, con case dai 400 mq in su, almeno una macchina europea, televisore al plasma e (a quanto si dice) notevoli conti in banca. Il rovescio della medaglia sta nelle regole imposte ai soci-cittadini, che lavorano 7 giorni su 7, non possono cambiare residenza, sposare qualcuno che non sia del villaggio, ... a meno di licenziarsi dal villaggio più ricco della Cina ovviamente.

Foto HMP.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: