Ricevere il passaporto a casa si può: firmato l'accordo tra Poste Italiane e ministero dell'Interno

Il servizio, realizzato in collaborazione con Poste Italiane, sarà attivo a partire dal 27 ottobre 2014

Una novità molto importante per quanto riguarda il rilascio, o il rinnovo, del passaporto: Poste Italiane e il dipartimento della Pubblica Sicurezza del ministero dell'Interno hanno da poco firmato una convenzione che prevede il recapito del passaporto direttamente presso l'abitazione o l'ufficio di chi ne farà richiesta, come modalità alternativa al ritiro negli uffici della Polizia di Stato.

Come si legge in una nota di Poste Italiane, fino al 27 ottobre sarà ancora attiva la sperimentazione che ha coinvolto alcune questure e commissariati (questure di Bari, Roma e Verona e commissariati di Lido di Roma, Civitavecchia, Tivoli, Frascati e Fidene), e successivamente il servizio sarà esteso a tutto il territorio nazionale.

Come funziona e come fare a richiedere il servizio

Richiedere la spedizione del documento di viaggio a casa è semplice: al momento della presentazione della richiesta di rilascio o rinnovo del passaporto presso gli uffici della questura, del commissariato o presso lo Sportello Amico degli uffici postali limitrofi alle questure va richiesta la busta che sarà realizzata appositamente per questo servizio.

Il passaporto verrà spedito al destinatario tramite Posta Assicurata e sarà possibile monitorare la spedizione sul sito delle Poste Italiane inserendo il codice identificativo rilasciato dalla questura nella sezione 'Cerca spedizioni'.

Nel caso ci fossero problemi in consegna, o la consegna non fosse effettuata, si potrà ritirare la busta contenente il passaporto presso l'ufficio postale indicato sull'avviso di giacenza.

Il servizio di consegna a domicilio ha un costo di 8,20 euro e il pagamento potrà essere effettuato in contrassegno.

passaporto-italiano

Foto | © Thinkstock

  • shares
  • +1
  • Mail