Le Scuderie del Quirinale, storia e mostre

Oggi tuffiamoci nel mondo dell'arte: andiamo a parlare di Scuderie del Quirinale con un piccolo focus sulla storia e le origini di questo museo, senza dimenticare di dare uno sguardo alle mostre del momento.

Il nostro viaggio oggi di conduce a Roma, alla scoperta della storia e delle origini delle Scuderie del Quirinale. Dunque, se andate a Roma non potete non fare un salto alle Scuderie del Quirinale, soprattutto se vi piacciono l'arte e le grandi mostre. Tutto comincia con la costruzione del palazzo delle Scuderie del Quirinale: la sua edificazione avvenne fra il 1722 e il 1732 sui terreni appartenenti alla famiglia Colonna. Tecnicamente questo terreno faceva parte della Villa al Quirinale annessa al loro Palazzo. Le Scuderie del Quirinale si trovano in piazza del Quirinale, di fronte alla residenza presidenziale.

Le Scuderie del Quirinale: storia, origini e mostre

Augusto alle Scuderie del Quirinale

Mostre alle Scuderie del Quirinale


Il primo progetto di costruzione delle Scuderie del Quirinale venne affidato ad Alessandro Specchi, su commissione di papa Innocenzo XIII. L'idea originale era quella di disegnare un nuovo edificio che andasse a prendere il posto di quello realizzato da Carlo Fontana nel XVIII secolo. Ma ecco che Innocenzo XIII muore e quindi il nuovo papa, Clemente XII, decide di affidare nel 1730 il progetto nelle mani di Ferdinando Fuga, il quale si trova a dover finire la costruzione.

Le Scuderie del Quirinale hanno conservato la loro funzione di vera e propria scuderia fino almeno al 1938: questo è l'anno in cui si decise di trasformarle in una autorimessa (diciamo che cambia il mezzo di locomozione, ma il fine dell'edificio rimane lo stesso). Arriviamo finalmente nel 1997: ecco che le Scuderie del Quirinale vengono del tutto restaurate e rinnovate grazie al progetto dell'architetto Gae Aulenti. Finalmente le Scuderie del Quirinale perdono la loro funzione di scuderia/autorimessa e si trasformano nello spazio espositivo che tutti ormai conosciamo.

L'inaugurazione delle Scuderie del Quirinale intese come spazio espositivo avvenne con la supervisione del Presidente Ciampi. Da allora le Scuderie del Quirinale hanno ospitato e continuano ad ospitare mostre importantissimo, di forte impatto internazionale ed è una sede espositiva che spesso e volentieri ospita mostre d'arte contemporanea assai visitate. Anzi, da questo punto di vista è paragonabile al Vittoriano.

Facendo un giro sul sito ufficiale delle Scuderie del Quirinale, possiamo dare uno sguardo alle mostre del momento e a quelle del futuro, senza dimenticare gli speciali eventi in programma (ricordiamo poi il grande successo delle recenti mostre su Augusto e Frida Kahlo):


  • Memling. Rinascimento fiammingo: 11 ottobre 2014 - 18 gennaio 2015, mostra monografica mai vista prima in Italia e dedicata a questo artista

  • Incontri con Memling: 22 ottobre - 10 dicembre 2014, incontri a cura di Till-Holger Borcher e altri esperti ci spiegheranno in sei appuntamenti l'opera di Hans Memling, il suo rapporto con l'Italia e con il resto della cultura europea

  • Spot! 20 minuti un'opera: 14 novembre 2014 - 9 gennaio 2015, incontri per la lettura guidata di un libro durante l'ora dell'aperitivo. Il tutto sempre nell'ottica di conoscere meglio l'artista fiammingo Hans Memling
  • Matisse. Arabesque: marzo - giugno 2015, una mostra assai complessa e affascinante che ci trasporterà in un mondo nel contempo antico e semplice

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail