Dal 2015 saranno 10 i voli della Turkish Airlines con l'Italia

Turkish Airlines annuncia il decimo volo diretto per l'Italia a partire dal 2015.



Decollo dall'aeroporto di Istanbul.

Turkish Airlines, la principale compagnia aerea turca, una delle compagnia mondiali emergenti in termini di qualità del servizio (da quattro anni è premiata come la migliore compagnia d'Europa e nel 2014 è stata premiata anche per il miglior business class catering e i miglior pasti in business class lounge) ieri ha annunciato di aver messo in pista il decimo collegamento con l'Italia.

Dopo Milano, Roma, Venezia, Bologna, Torino, Genova, Napoli, Catania e Pisa sarà Bari la città italiana da dove, dal 2015, si potrà volare con appena due ore di volo alla volta dell'aeroporto internazionale Atatürk di Istanbul, molto più vicino a Sultanahmet, il centro storico della città, dell'aeroporto Internazionale Sabiha Gökçen, hub dell'altra compagnia turca, la Pegasus Airlines, che però ha dalla sua il fatto di essere una low cost.

Ormai da qualche anno Istanbul è diventata una delle principali destinazioni turistiche internazionali, con un impressionante trend di crescita. E' una metropoli, che ormai conta quasi 15 milioni di abitanti, anche se poi le principali e più famose attrazioni turistiche, si concentrano a Sultanahmet.

Nonostante la grande attenzione riservata alle esigenze dei turisti, come in ogni grande metropoli del mondo, occorre prestare attenzione ad alcune cose, perché non ci si ritrovi a rimpiangere di aver scelto Istanbul come destinazione per il nostro viaggio.

Per esempio non mangiate le cozze gratinate. Le potete trovare in ogni angolo della città, soprattutto vicino ai porti e agli imbarchi dei traghetti, come a Eminönü. Gigantesche e gustosissime, sono il principale alleato della vendetta del Sultano, versione turca della vendetta di Montezuma. Questo è solo il primo consiglio di Travelblog, sulle 10 cose da non fare a Istanbul.

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 7 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE DONNA DI BLOGO