Il Museo di Sherlock Holmes di Meiringen, in Svizzera

Robert Reid ci porta alla scoperta del museo di di Sherlock Holmes di Meiringen, in Svizzera.

Una chiesa secolare nelle Alpi svizzere con una sorprendente cantina. Giù lungo una stretta scala stretta, dopo una serie di pallottole e davanti ad un fumoso camino, antiche spade afghane sono appese alle mura come decorazione. Tutto volutamente scuro, come quando si vuole mascherare eventuali macchie di tabacco da pipa, lasciate dai suoi legittimi abitanti.

Si tratta del museo di Sherlock Holmes di Meiringen, affascinante e divertente. Qui, nel seminterrato della locale chiesa anglicana, si trova una replica fedele del soggiorno al 221B di Baker Street di Sherlock Holmes e del dottor Watson. Ma perché mai un museo di Sherlock Holmes in Svizzera?

Ce lo spiega Robert Reid autore del bel pezzo pubblicato dal National Geographic, anche se i fan del più famoso detective del mondo, lo sanno già.

È con cuore molto pesante che prendo la penna per scrivere queste parole, le ultime con le quali avrò mai più occasione di ricordare al mondo le straordinarie capacità che il mio amico Sherlock Holmes possedeva. Scritto dal Dottor Watson, ne "The Final Problem"

The Final Problem, l'Ultima avventura, è il racconto dell'epico scontro tra Sherlock Holmes e il Professor Moriarty, conclusosi con la morte dei due arci nemici cascati nelle cascate di Reichenbach (tranquilli, poi Sherlock è resuscitato).

E Meiringen, guarda un po', si trova a 15 minuti di treno da quelle cascate. Insomma, dove altro poteva trovarsi il museo di Sherlock, se non dove è morto? Meringen, 4.000 abitanti, si trova a 160 chilometri da Lugano. Con la bella stagione il museo è aperto tutti i giorni, dalle 13.30 alle 18, al costo di 4 franchi svizzeri per gli adulti.

Foto Wikimedia Commons.

  • shares
  • +1
  • Mail